Basket Serie B, play out gara 2. La Scandone perde 81-72 a Reggio Calabria, Robustelli: “Ora la serie si sposta ad Avellino, vogliamo allungarla”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

La Scandone perde anche gara 2 a Reggio Calabria contro la Viola, 81-72 il risultato finale. Così coach Robustelli commenta il match: “Gara diversa rispetto a quella precedente. Nella prima parte siamo stati molto positivi, abbiamo provato ad imporre il nostro ritmo, attacco molto più fluido, cosa che era mancata in gara 1, coinvolgendo anche i lunghi che si sono fatti trovare pronti e muovendo la difesa di Reggio per gran parte del primo tempo. Poi loro sono stati bravi ad alzare l’intensità fisica, noi siamo caduti in questa trappola, non c’è stata fluidità in attacco e hanno trovato canestri facili in transizione. Ciò ci ha tolto fiducia, una volta sotto abbiamo fatto veramente fatica. Siamo stati bravi a rimanere aggrappati ma non è bastato, i punti di Mascherpa e Genovese nel finale ci hanno condannati”.

Venerdì prossimo gara 3: “Ora la serie si sposta ad Avellino, vogliamo allungarla provando a conquistare la salvezza in questo primo round. Sarà molto difficile ma sono sicuro che la vicinanza dei tifosi, nonostante le porte chiuse, ci possa dare la forza giusta per provare a fare l’impresa”.

adsense – Responsive – Post Articolo