Basket Serie B, play out gara 4. La Scandone vince all’overtime 79-78 con un canestro di Riccio, Robustelli: “Cuore di capitano”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Incredibile la vittoria ottenuta in gara 4 dalla Scandone contro Reggio Calabria. All’over time a fil di sirena ci pensa Riccio a siglare il definitivo 79-78 che consente agli irpini di andare a giocare gara 5 nel palazzetto calabrese il prossimo mercoledì. Pochi secondi prima la tripla del reggino Genovese sembrava aver chiuso i giochi e invece il coniglio dal cilindro del capitano ribalta tutto. Primo quarto conclusosi sul 17-14, 40-31 il secondo, 47-50 il terzo, fino al 67-67 dell’ultimo.

Le parole di coach Robustelli: “Contento di questa vittoria, di aver impattato la serie, soprattutto per una vittoria ottenuta in questo modo, con tanta fatica. Eravamo riusciti a mettere in campo una buona pallacanestro per larghi tratti della gara, in particolar modo nella parte iniziale cercando di rimanere sempre con la testa avanti. Il leit motiv di questa serie è che non siamo riusciti ad imporci nel terzo quarto, solo 7 punti. Reggio ci ha raggiunto e superato rompendoci il ritmo. Nel quarto quarto abbiamo provato a scioglierci, poi il nervosismo l’ha fatta da padrone. Probabilmente l’avevamo anche vinta nei 40′, però quando si gioca contro giocatori esperti come Mascherpa e Genovese bisogna andare fino alla fine. Bravi a non mollare nell’overtime nonostante la stanchezza, gara 4 e rotazioni corte. Alla fine c’è poco di tecnico, vittoria col cuore, cuore di capitano. Si è preso la responsabilità di fare quel tiro in equilibrio precario. Ora a Reggio per salvarci subito”.

adsense – Responsive – Post Articolo