Cagnolina incinta presa a fucilate nel Salernitano: è salva e ha partorito i suoi cuccioli.

adsense – Responsive Pre Articolo

E’ riuscita a salvarsi Dea – è stata ribattezzata così dalla veterinaria che l’ha avuta in cura – la cagnolina incinta colpita con un fucile a pallettoni qualche settimana fa a Sala Consilina, nella provincia di Salerno. Non solo: Dea è riuscita anche a dare alla luce i suoi cuccioli, che stanno tutti bene, fatta eccezione per un unico cagnolino, che purtroppo non ce l’ha fatta. Si conclude con un lieto fine la storia di Dea – così è stata ribattezzata dalla veterinaria che l’ha avuta in cura – la cagnolina incinta colpita qualche settimana fa con un fucile a pallettoni a Sala Consilina, nella provincia di Salerno. Dea non solo è riuscita a sopravvivere ma nella serata di ieri, mercoledì 27 febbraio, è riuscita anche a dare alla luce i suoi cuccioli, che stanno tutti bene, fatta eccezione per un unico cagnolino, che purtroppo non ce l’ha fatta. La cagnolina sta bene ed è riuscita a partorire naturalmente la sua cucciolata grazie al lavoro della dottoressa Doris Salluzzi. Qualche settimana fa Dea era stata ritrovata per strada agonizzante, in una pozza di sangue, in località Sant’Antonio: era stata colpita da alcuni proiettili esplosi da un fucile a pallettoni. Per cercare di salvare la cagnolina incinta e i suoi cuccioli si erano mobilitati i volontari dell’Oipa, che avevano dipinto un quadro tragico: Dea non era operabile e rischiava la vita, insieme alla sua cucciolata. La vicenda, per fortuna, si è conclusa nel migliore dei modi. Sul ferimento dell’animale indagano i carabinieri.

 

adsense – Responsive – Post Articolo