CALCIO AVELLINO. Cresce l’entusiasmo, si cerca l’impresa con il rebus ripescaggio a fare da sfondo.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Entusiasmo in casa Avellino dopo la vittoria a Roma contro il Trastevere, staccato, secondo posto in solitaria a -5 dalla capolista Lanusei. Mancano 4 partite alla fine, si e’ accorciato dai sardi che hanno pareggiato contro la Vis Artena ma il distacco e’ ancora considerevole. La piazza si e’ comunque rianimata, l’Avellino sta viaggiando ad un ritmo infernale, 6 vittorie consecutive, 9 nelle ultime 10. Numeri da primatista. La squadra ci crede ma ieri mister Bucaro ha dichiarato: “Il destino e’ nelle mani del Lanusei”. I lupi più di quello che stanno facendo non possono fare, e’ fondamentale vincere le prossime 4 per tentare l’impresa e naturalmente sperare in qualche altro passo falso della diretta concorrente. A questo punto il secondo posto sembra in una botte di ferro, il rammarico potrebbe esserci alla fine  della regular season anche considerando che nei due confronti contro il Lanusei i lupi sono usciti sempre vittoriosi.

Ieri al Trastevere Stadium c’era anche il Presidente della Lega Pro Ghirelli. Chiaro che l’Avellino qualora non dovesse riuscire nell’impresa, spera nel ripescaggio. Ci sarebbe una graduatoria tra le seconde della Serie D che aspirano alla categoria superiore tra cui Mantova, Modena, Cerignola. Condizionale d’obbligo dato che Ghirelli ha fatto trapelare la possibilità di ripescaggio per i club di C retrocessi e virtuosi. Non si e’ fatta attendere la replica di Cosimo Sibilia il quale ha tenuto a sottolineare che le regole per la riammissione si scrivono ad inizio stagione. L’Avellino deve continuare a fare il massimo, in caso di play off la seconda piazza disegnerebbe una strada in discesa.

Protagonisti i tifosi irpini, accorsi in massa nella Capitale, circa 800. La società trasteverina si e’ comportata in modo onorevole dinanzi al problema di ordine pubblico che si era presentato, risolvendolo con buon senso. Lodi anche da parte del dirigente dei romani D’Alessio: “L’Avellino in questa categoria e’ fuori posto”. Emozione incredibile, a detta di Gerbaudo, quando ha siglato il raddoppio. Già si pensa al prossimo match contro il Budoni al Partenio Lombardi, saranno squalificati Morero e Parisi, due punti fermi del reparto arretrato. Qualcosa giocoforza cambierà, la rosa e’ ampia e l’entusiasmo e’ crescente. Bisogna incrociare le dita, sperando che i sardi inciampino.

adsense – Responsive – Post Articolo