Calcio, Avellino-Paganese. Braglia: “C’è qualità, è un piacere allenare questo gruppo”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

L’Avellino batte anche la Paganese, Fella e Maniero, nel secondo tempo, sono stati importanti per lo scacco agli azzurrostellati. Braglia dice questo a riguardo: “Non mi diverto a far ruotare le punte, molti scelgono due titolari e degli altri se ne fregano. Io non ragiono così, ho 4 giocatori forti. Partono due, a mezz’ora dalla fine entrano agli altri che possono cambiare la partita, come è successo a Fella e Maniero che erano con lo spirito giusto. Non trascuro Adamo, con la sua vivacità crea pericoli. Contenti e andare avanti per vedere quello che si è capaci di fare”.

Maniero, dopo il rigore segnato, si è fermato per qualche problema ma ha terminato il match, il timore c’è stato: “Da 2 gare c’è qualcosina che non va, oggi mi ha detto che stava bene, ieri è stato fermo e l’altro ieri ha fatto poco. Speriamo si metta a posto e continui a fare quello che sta facendo quando è entrato. Anche Santaniello e Bernardotto non hanno fatto male anche se si sono cercati poco visto che Bernardotto è portato a giocare un po’ solo, chi fa coppia con lui fa più fatica”.

La classifica, Avellino secondo che allunga a +4 sul Bari e accorcia dalla capolista Ternana, -7: “Non la guardo subito, la vedo con calma quando mi ritrovo solo dopo”.

Il gruppo cresce in autostima, così come sale l’euforia: “C’è anche qualità, una buona base. Dossena per esempio è un altro giocatore rispetto a qualche tempo fa. Sono contento di questo gruppo, è un piacere allenarlo, i ragazzi stanno bene insieme, abbiamo passato anche periodi brutti. Bisogna guardare in casa nostra e migliorarci”.

La Paganese si è dimostrato un ostacolo non semplice da superare, il Bari è addirittura incappato in una sconfitta interna contro il Potenza: “La Paganese ha fatto una buona gara, ordinata, tosta. Il Potenza con Gallo ha cambiato assetto, interpreta bene il 4-3-1-2, ha attaccanti pericolosi, Baclet a me a Cosenza ha risolto diversi problemi, ci sono Mazzeo, Salvemini. Se la si sottovaluta può far male. Io sono dell’idea che bisogna avere il giusto timore per fare una grande partita”.

adsense – Responsive – Post Articolo