CALCIO AVELLINO SSD. Bucaro: “Sosta troppo lunga, un solo giocatore e’ sostituibile. La squadra sa quello che vuole”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

L’Avellino e’ in stand by, per la seconda domenica di fila non  giocherà ed e’ in forte dubbio il recupero di mercoledì 20 marzo contro l’Aprilia. Bucaro oggi ha parlato nello scenario inusuale della sala stampa del PalaDelMauro, per via dei lavori al Partenio Lombardi in vista delle Universiadi estive: “Ammetto che ci può essere un po’ di rilassamento, non sappiamo se giocheremo mercoledì. Un po’ di preoccupazione non manca, poi il campo darà il responso finale. La cosa positiva e’ che possiamo recuperare i vari Pepe, Carbonelli, Dondoni”. Si continua a parlare della sosta lunga e anomala: “Se scenderemo in campo mercoledì, già conosceremo il risultato delle tre squadre con le quali ci giochiamo il campionato. Sabato la situazione sarà piu’ chiara. Ci si allena con maggiore serenità ma si può perdere l’obiettivo. Stop troppo lungo”. E allora si va nel merito di un regolamento che consente rinvii a richiesta di singole società mentre il campionato riprende. Per il solo Lapenna, under dell’Aprilia e impegnato a Viareggio con la Rappresentativa Serie D, i lupi devono osservare una sosta che potrebbe arrivare a 21 giorni: “Finché e’ solo un giocatore se ne potrebbe fare a meno secondo me. Sarebbe un problema, per le società che fanno richiesta, se la Rappresentativa dovesse tagliare il traguardo della finale. Gli under sono importanti in D ma un solo elemento e’ sostituibile”.

L’Avellino e’ al secondo posto in coabitazione col Trastevere, la capolista Lanusei dista 7 lunghezze e il Latte Dolce ha 2 punti in meno: “Il discorso mentale e’ determinante, non possiamo piu’ sbagliare. La squadra e’ cresciuta parecchio, sia nei numeri e sia nel posizionamento in campo. Non avrei preferito la sosta, dobbiamo ripetere certe prestazioni”. Poi il mister palermitano fa un resoconto sugli acciaccati: “Pepe ha ripreso, ha perso degli allenamenti. Domani rientrerà così come Carbonelli, il quale però avrà bisogno di maggior tempo vista la sua inattività più lunga. Rizzo non ha nulla di grave ma l’infiammazione lo costringe a fermarsi. Dondoni ha una forte infiammazione al pube, si e’ allenato con noi oggi. Gerbaudo ha subito una botta al ginocchio, e’ rimasto fermo ma non ci sono problemi. Viscovo e’ con il gruppo da ieri”. L’Avellino ha una rosa importante, restano 8 partite da giocare: “C’è il campo che decide. Sono importanti le alternative forti. Devono essere pari ai titolari. Chiaro che 8/11 di base bisogna averli. Stiamo facendo bene in attacco e in difesa. Dobbiamo continuare, e’ una squadra che sa quello che vuole”.

Si e’ al PalaDelMauro, Bucaro viene pungolato sul basket: “Non sono un grande appassionato di questo sport ma sto seguendo la Scandone, mi sta prendendo. Non ho visto partite dal vivo, spero lo possa fare. Molti allenatori di calcio hanno imparato dal basket, i tagli per esempio. E’ normale che con le mani e’ un po’ più facile rispetto ai piedi. Zeman ha preso spunto da questo sport”. Ribadisce un concetto concludendo: “La squadra e’ cresciuta,  più equilibrio e miglioramenti nelle conclusioni, nei gol e nella fase difensiva”.

adsense – Responsive – Post Articolo