CALCIO AVELLINO SSD. Dionisi: “Dobbiamo ricaricare le batterie, per recuperare serve un filotto di vittorie”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Tocca a Dionisi, ultimo arrivato in casa Avellino, chiudere il 2018. Il difensore viene subito stuzzicato sul tema principale, cioe’ il rafforzamento della squadra: “Sono nuovo, si deve migliorare. La società ne e’ al corrente. C’è bisogno di qualcosa ma  dobbiamo ricaricare le batterie per fare un buon girone di ritorno”. Chiaro che la costruzione di una squadra più forte dipende dalla capacità della società di operare bene sul mercato e invece le difficoltà di De Cesare nel basket hanno creato una fase di stallo nel Calcio Avellino: “Noi pensiamo al campo, certe cose, tra virgolette, non ci appartengono. Dobbiamo fare bene la’ in mezzo”.

Si e’ presentata l’opportunità e le strade di Dionisi e del club irpino si sono subito incrociate: “Ero partito a Latina con altri obiettivi. Per motivi personali e di spogliatoio qualcosa non e’ andata. Quando si e’ fatto avanti l’Avellino non ci credevo, un team che ho potuto ammirare in Tv. Gli avversari danno di più contro di noi”. Difensore versatile, sa adattarsi nella difesa a 4 di Bucaro: “Nasco terzino destro, poi ho fatto il centrale. Come esterno basso ho giocato contro il Budoni, la squalifica di Santiago mi ha portato al centro contro il Latina. Sono a disposizione del mister, sto cercando di capire le sue idee per entrare al meglio negli schemi”.

Dionisi ha ottenuto ben 4 promozioni in Serie D, quindi da come si fa. L’Avellino pero’ e’ in ritardo al giro di boa: “Dalle esperienze passate ho visto che i punti si possono recuperare. Tocca a noi fare un filotto di vittorie. Ho vinto un CALCIO AVELLINO SSD. Dionisi: Dobbiamo ricaricare le batterie, per recuperare serve un filotto di vittorie.campionato in cui a dicembre ero secondo a -1, finendo a +15. Dobbiamo metterci cuore per far gioire anche i tifosi che fanno chilometri e sacrifici per questa maglia”. Si riprendera’ il giorno dell’Epifania, da ieri i ragazzi si allenano a ritmo di doppie sedute, quando in Irpinia arriverà il Ladispoli: “Li ho incontrati col Latina quando avevano il vecchio allenatore. Col nuovo scatta sempre qualcosa nella testa dei ragazzi. Per loro sarà uno stimolo in più giocare in uno stadio  importante e al cospetto di una tifoseria  importante, stara’ a noi affrontarli per prevalere”.

adsense – Responsive – Post Articolo