Calcio Eccellenza girone B, 13a giornata. Colpo play off del Grotta, Ariano fermato nel derby dall’Eclanese, Cervinara in scioltezza. Risultati e classifica.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Redazione sportiva

Si ferma  l’Ariano dopo 6 vittorie consecutive ma continua la striscia positiva dopo il pari nel derby con l’Eclanese. Vittoria rotonda per l’Audax, colpo  del Grotta a Pontecagnano, la Virtus cade a Scafati, il Lioni pareggia in trasferta contro il Sant’Agnello.

Bel derby all’Ambrosini di Venticano, finisce 1-1 tra Eclanese e Vis Ariano Accadia. La squadra di Del Vecchio staziona ora al secondo posto, la Palmese si riprende la vetta in solitaria con due punti di vantaggio. I mirabellani partono meglio, l’arianese Imparato deve salvare sulla linea di porta dopo una conclusione di Cataruozzolo. La Vis inizia ad ingranare, rovesciata di Capodilupo alla quale si oppone il portiere Asta. Il duello si ripropone, l’estremo difensore dice ancora di no. Al 38′ però l’Eclanese capitola, Sekou se ne va sulla sinistra evitando gli avversari come birilli e serve a Fode’ un cioccolatino che viene scartato per lo 0-1. I padroni di casa riescono a trovare il pari al 44′, errore della difesa ospite e Cataruozzolo salta il portiere Formisano insaccando. Va ad esultare sotto la tifoseria arianese e si becca il rosso, Eclanese in 10. I ragazzi di Del Vecchio nella ripresa assaltano la metà campo avversaria per trovare la vittoria ma l’1-1 non si schioda. La squadra di Facchino rimane terzultima in classifica.

Successo importantissimo del Grotta a Pontecagnano contro il Faiano in chiave play off, i giallorossi sono li’. Al 6′ Volzone porta in vantaggio il team ufitano con un tiro dalla traiettoria ingannevole, Amabile tenta di scacciare la sfera ma non ci riesce. Scatenato Volzone, peraltro ex del match, siluro e palo. Al 20′ i salernitani pervengono al pareggio, da corner Pepe di testa batte Romano. Proprio Volzone deve uscire, si procura un infortunio atterrando male. Nella ripresa c’è un botta e risposta Coiro-Fusco rispettivamente per Faiano e Grotta. Continuano i tentativi per far proprio il match da parte di entrambe le squadre e il tempo scorre. All’89’ però i biancoverdi commettono un’ingenuità incredibile in difesa, Cioffi e’ appostato e non perdona fissando il risultato sull’1-2.

In scioltezza vince l’Audax Cervinara tra le mura amiche, battuta 3-0 l’Alfaterna sabato e play off a 2 punti di distanza. L’inizio caudino è tambureggiante, il portiere Benevento pare un tiro di Senatore, poi si oppone ad un calcio di punizione di Joof. Al 17′ Senatore lo uccella, lo vede non in posizione ideale e dalla distanza con una bella parabola sigla il vantaggio cervinarese. Al 30′ ancora il giovane Senatore sugli scudi, sfrutta una bella azione di Meo per bucare Benevento, 2-0. I padroni di casa vogliono chiudere la pratica nel primo tempo e ci riescono, azione Avallone-Senatore-Farriciello, diagonale vincente di quest’ultimo. Sul 3-0 ci sarebbe solo da controllare e invece l’Audax va alla ricerca del poker ma il risultato non cambia.

La Polisportiva Lioni spreca una ghiotta chance, in vantaggio di 2 reti contro il Sant’Agnello si fa raggiungere, ma gode di una buona classifica. Al 20′ gli altirpini si portano in vantaggio, azione personale di De Simone che con un diagonale batte il portiere Russo. Quest’ultimo poi salva su De Girolamo, ma al 45′ deve arrendersi al tap in di D’Acierno dopo una respinta sull’acrobazia dello stesso marcatore. Nella ripresa gli ospiti mettono subito in crisi il Sant’Agnello, Russo c’è su De Girolamo. L’allenatore di casa Serrapica si gioca la carta Procida per Tizzano. Al 78′ il subentrato accorcia appoggiando in rete un servizio di Liguori. Il Lioni va in confusione, il difensore Sciretta colpisce con la mano, rigore per il Sant’Agnello ed espulsione. All’80’ Procida dal dischetto batte Imbimbo, finisce 2-2 con la squadra di Di Pasquale a mangiarsi le mani.

La Virtus Avellino non si tira fuori dai play out, perde la per la quarta volta in 5 partite. Ieri si è dovuta inchinare alla Scafatese del neo tecnico Nastri. Avvio schock per gli irpini, al 4′ Liccardi di testa sigla l’1-0 per i padroni di casa canarini. D’Avella fallisce il pari sempre in gioco aereo e la Scafatese raddoppia al 13′ con un pallonetto di Siciliano che si accorge della posizione non ottimale tra i pali di Parisi. La Virtus non ci sta, Iovinella evita, con un salvataggio sulla linea di porta, che il team di mister Della Rocca possa rientrare in partita. La mazzata letale per la Virtus arriva al 43′, un devastante Siciliano con una punizione pregevole sigla la doppietta personale per un 3-0 che chiude ogni discorso. La Scafatese sfiora il poker col subentrato Cibele. Al 55′ la squadra avellinese usufruisce di un calcio di rigore per un fallo di mano, sbaglia Merola ma non Gaita col tap in. Il tempo non manca, tuttavia i canarini si mettono a protezione del prezioso doppio vantaggio e non succede più nulla, finisce 3-1.

Risultati 13a giornata

Angri-Costa d’Amalfi 2-0

Audax Cervinara-Alfaterna 3-0

Buccino-Castel San Giorgio 4-3

Eclanese-Vis Ariano Accadia 1-1

Faiano-Grotta 1-2

Palmese-Battipagliese 2-0

P. Santa Maria-Vico Equense 2-0

Sant’Agnello-Polisportiva Lioni 2-2

Scafatese-Virtus Avellino 3-1

Classifica

1. Palmese punti 28

2. Vis Ariano Accadia 26

3. Polisportiva Santa Maria 24

4. Costa d’Amalfi 23

5. Castel San Giorgio 22

6. Grotta 22

7. Buccino 21

8. Audax Cervinara 20

9. Scafatese 19

10. Polisportiva Lioni 18

11. Battipagliese 17

12. Faiano 15

13. Virtus Avellino 12

14. Vico Equense 12

15. Sant’Agnello 10

16. Eclanese 10

17. Angri 9

18. Alfaterna 8

*Prima classificata promossa in Serie D. Seconda, terza, quarta e quinta ai play off. Ultima e penultima retrocesse in Promozione. Tredicesima, quattordicesima, quindicesima e sedicesima ai play out.

adsense – Responsive – Post Articolo