CALCIO. Il Nola porta a casa la sua seconda vittoria. Battuto l’Arzachena

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Nola 1925 torna alla vittoria dopo un filotto di buoni risultati. In casa, contro l’Arzachena, arrivano 3 punti d’oro che rilanciano la corsa alla salvezza nel girone G di Serie D. Mister Campana ritrova capitan Acampora a centrocampo e D’Angelo in attacco ma perde Baratto per squalifica.
Il primo episodio che cambia la partita arriva inaspettatamente dopo 20 secondi di gara: palla battuta dai sardi, errore di impostazione, contropiede fulmineo di D’Angelo, Ungaro lo abbatte interrompendo una chiara occasione da gol e viene espulso. Il Nola continua col pressing e va al tiro con Alvino al 9′, la sua conclusione va di poco a lato con Ruzittu che aveva battezzato fuori. Il numero 7 nolano però diviene decisivo al 21′: punizione dai 25 metri, sinistro a giro e palla in rete,
primo gol per lui e vantaggio nolano. Al Nola non resta che amministrare, l’Arzachena invece risparmia le energie e limita i danni. Il secondo tempo è nettamente più vivace. Al 58′ occasionissima per l’Arzachena: punizione da oltre 30 metri di Rossi, Bellarosa vola e tocca quel poco che basta per spingere la palla sulla traversa. Al 62′ altro episodio decisivo, questa volta a sfavore del Nola: angolo dalla destra, la difesa sarda respinge e parte in contropiede, Cardone tira per la maglia l’offendente e viene espulso per doppio giallo. L’Arzachena prende coraggio e spinge ma è ancora il Nola a rendersi pericoloso, questa volta con Gassama, che, dopo un’azione caparbia di capitan Acampora, riceve palla al limite e tira a giro di piatto, la palla però colpisce il palo esterno. L’Arzachena tenta il tutto per tutto e si proietta in avanti inserendo anche l’attaccante Loi, il Nola però si difende bene e tiene. 3 punti importanti per i bianconeri che, seppur  momentaneamente, lasciano per la prima volta la zona rossa della retrocessione e si posizionano in zona playout.
IL TABELLINO
Reti: Alvino 21′ (N).
Nola 1925: Bellarosa, Ruggiero (75′ Pantano), Esposito, Russo, Sannia, Acampora, Caliendo, Cardone, Gassama, D’Angelo (80′ Palumbo), Alvino (83′ Sellitti). A disposizione: Torino, Coppola,
Allegretta, Angeletti, Corbisiero, La Monica. Allenatore: Rosario Campana.
Arzachena: Ruzittu, Bonacquisti, Ungaro, Majid (3′ Bachini), Olivera, Kacorri, Congiu, Rossi, Kassama (68′ Loi), Bellotti, Dore (75′ Fini). A disposizione: Al-Tumi, Zammit, Fossati, Marinari, Menichelli, Fusco. Allenatore: Raffaele Cerbone.
Arbitro: Molinaro di Lamezia Terme (guardalinee Tasciotti di Latina e Fabrizi di Frosinone).
Note: ammoniti Ruggiero, Russo, Alvino, Cardone, Pantano per il Nola; ammoniti Bonacquisti, Rossi e Bachini per l’Arzachena; espulsi Cardone per il Nola e Ungaro per l’Arzachena

adsense – Responsive – Post Articolo