CALCIO SERIE C GIRONE C, 11a GIORNATA. I lupi espugnano Terni con una rete di Charpentier. Ternana-Avellino 0-1.

adsense – Responsive Pre Articolo

Ternana (4-3-1-2): Tozzo; Parodi (13′ st Mammarella), Suagher, Russo, Celli; Salzano (30′ st Partipilo), Palumbo, Paghera; Furlan; Marilungo (13′ st Ferrante), Vantaggiato (25′ st Torromino). A disp.: Marcone, Iannarilli, Diakite, Proietti, Mucciante, Nesta, Niosi, Damian.  All. Fabio Gallo.

Avellino (3-5-2): Tonti; Illanes, Zullo, Laezza; Micovschi, De Marco (37′ st Silvestri), Di Paolantonio, Karic (1′ st Rossetti), Parisi; Charpentier, Albadoro (17′ st Alfageme). A disp.: Pizzella, Abibi, Celjak, Palmisano,  Njie, Carbonelli, Evangelista, Petrucci. All. Ezio Capuano.

Arbitro: Gualtieri di Asti.

Assistenti: Dicosta di Novara e Cubicciotti di Nichelino.

Note: ammoniti Karic, Illanes, Tonti, Palumbo; recupero 0′ pt, 4′ st.

Reti: 33′ pt Charpentier.

di Lucio Ianniciello

Bel colpo dei lupi a Terni contro la terza in classifica.  Il gol di Charpentier regala tre punti pesantissimi. La cura Capuano funziona se si considera anche il pari interno contro il Bari. Qualche occasione la Ternana l’ha sciupata ma l’Avellino vince con merito. Il gruppo si e’ ricompattato e anche oggi i giocatori hanno dato tutto.

Capuano e’ privo di Morero ma in difesa recupera Laezza, Micovschi esterno destro con Celjak, acciaccato, in panca. Karic e De Marco “scortano” Di Paolantonio. In attacco Charpentier-Albadoro. Ternana col 4-3-1-2, Salzano-Palumbo-Paghera in mediana, duo offensivo  scafato, composto da Vantaggiato e Marilungo. Due gli ex tra i rossoverdi, Suagher e Paghera, tre tra i biancoverdi, Alfageme, Albadoro e Di Paolantonio. All’ 8′ il primo tentativo e’ dei lupi, una conclusione di Parisi viene deviata in angolo. Dopo tre giri di lancette i padroni di casa sono più pericolosi, il piatto di Marilungo va di poco fuori ma l’ultima deviazione e’ di Vantaggiato. La Ternana insiste sul lato destro dell’Avellino che evidenzia pecche in quella zona, in affanno Micovschi. Al 21′ annullato un gol agli umbri per evidente fuorigioco di Vantaggiato che era stato imbeccato da Marilungo. Il pallino del gioco e’ dei rossoverdi, i lupi sono sul pezzo. Al 28′ Tonti con un colpo di reni si oppone ad una punizione insidiosissima di Palumbo, poi Furlan supera Micovschi e con un cross colpisce la parte alta della traversa. In un momento di difficoltà l’Avellino passa in vantaggio, da punizione Di Paolantonio tocca per Micovschi , servizio a Charpentier che insacca di testa il suo quarto gol personale. Il primo giallo e’ per Karic. La Ternana accusa il colpo, al 39′ un cross basso di Pagherà e’ intercettato da Zullo. Al 45′ i biancoverdi rischiano, dal versante incriminato arriva il cross di Parodi, Gallo lo inverte con Furlan, frustata di testa di Marilungo che termina a lato. Si va negli spogliatoi sullo 0-1.

Subito in campo Rossetti per Karic, già ammonito e reduce da un infortunio. La Ternana vuole recuperare, un cross di Furlan e’ allontanato in tuffo da Tonti. Ammonito pure Illanes per i lupi. Il match si surriscalda. Gallo fa un doppio cambio, Mammarella e Ferrante per Parodi e Marilungo. Capuano risponde con Alfageme al posto di Albadoro. Piccoli problemi per Charpentier, prosegue. La Ternana prova con  traversoni e  corner, una respinta di Tonti va a carambolare su Zullo, senza conseguenze. Gallo si gioca la carta Torromino, esce Vantaggiato. Subito un’acrobazia per il subentrato, da defilato, ampiamente fuori. I rossoverdi con l’ennesimo cross si rendono pericolosi, Paghera e Parisi si scontrano e la sfera di perde sul fondo. Altra punta in campo per i padroni di casa, Partipilo rimpiazza Salzano. Paghera ci riprova, tuffo di testa che non inquadra la porta su servizio di Mammarella. Il tempo scorre, crampi per Illanes. Una torsione del solito Paghera e’ facile preda di Tonti. Capuano fa rifiatare De Marco, lo sostituisce il ’99 Silvestri. Quattro i minuti di recupero. Clamoroso ciò che si divora Ferrante al 46′, due difensori irpini vengono mandati al bar con una finta, il tiro si perde a lato. Fa la cosa più difficile e sbaglia quella più facile. Buon per i lupi. C’è ancora una pericolosa punizione per la Ternana, il tiro di Mammarella viene respinto dalla barriera, poi Tonti di pugno sventa. E’ finita, l’Avellino viola il “Libero Liberati”.

adsense – Responsive – Post Articolo