Calcio Serie C girone C, 22a giornata. Non basta un super Tonti, l’Avellino perde al 90′ a Teramo.

adsense – Responsive Pre Articolo

[responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta l’articolo”]

di Redazione sportiva

L’Avellino subisce la beffa a Teramo, deve alzare bandiera bianca al 90′. Tuttavia i padroni di casa si vedevano respingere da un ottimo Tonti un calcio di rigore nel corso del secondo tempo. Con questa sconfitta si interrompe la striscia positiva dei lupi che avevano collezionato prima della gara del “Bonolis” 4 vittorie e 1 pareggio uscendo dai play off. La squadra abruzzese si porta a +4 sui biancoverdi.

Irpini cortissimi, in panca c’è il vice allenatore Padovano per via della squalifica di Capuano. Si opta per il 3-5-2, Bertolo in difesa con Illanes e Morero, Laezza viene avanzato e affianca Di Paolantonio a centrocampo insieme ad Evangelista. In attacco Micovschi sostiene Alfageme. Tedino per il Teramo sceglie il 4-3-1-2, Costa Ferreira è il trequartista a sostegno delle punte Bombagi e Magnaghi. Nella parte iniziale del primo tempo non si vede granché, ci prova il teramano doc nonché ex Di Paolantonio ma il portiere Tomei non deve esaltarsi più di tanto. Al 19′ risponde Bombagi, Tonti è reattivo e si oppone. Al 39′ è Magnaghi a tentare la conclusione, prima para Tonti e poi allontana Parisi. Quest’ultimo a fine frazione si mette in proprio, Tomei fa sua la sfera. Nella ripresa subito in campo Rossetti per Evangelista. Passano 7′ e Tomei dice no ad una punizione insidiosa di Micovschi. A tremare subito dopo sono i lupi, ancora da palla inattiva Bombagi centra la traversa. Sale in cattedra Tonti, l’imminente arrivo di Dini gli ha fatto dare il meglio di sé: salva su Magnaghi e neutralizza il rigore a Bombagi dopo il fallo di Morero su Magnaghi. Esce Micovschi ed entra Albadoro, Tedino inserisce Iotti e Minelli. L’Avellino stringe i denti ma deve raschiare il fondo del barile vista la rosa esigua. Eppure Tomei è chiamato all’intervento risolutore su una punizione di Di Paolantonio. Quando sembra fatta per il punto, i lupi subiscono la beffa. Da un corner di Costa Ferreira ci mette il piede Bombagi infilando l’altro ex Tonti. Passano i 3′ di recupero e il Teramo può festeggiare, l’Avellino attende i rinforzi dal mercato.

adsense – Responsive – Post Articolo