CALCIO. Solo un pareggio per il Cimitile in casa con il Vis Ariano

adsense – Responsive Pre Articolo

Quattro giornate al termine del campionato, trecentosessanta minuti per conquistare la salvezza diretta. Cimitile – Vis Ariano è un vero e proprio scontro salvezza e al Magnotti di Cicciano dopo solo tre minuti di gioco gli ospiti passano in vantaggio con un colpo di testa di Guardabascio su azione da calcio d’angolo. Dopo il gol irpino, il Cimitile reagisce in maniera veemente e al 10’ Altieri sfiora il gol con una punizione dai 25 metri deviata un angolo da Mazzone. Al minuto 19 gli attacchi del Cimitile vengono premiati dal gol di Aprea che da pochi passi dalla porta irpina trova la giusta conclusione per la rete del pareggio. Passano cinque minuti e il Cimitile continua a spingere ed è sempre Aprea a sfiorare la rete colpendo il palo alla sinistra di Mazzone. I granatieri continuano a rendersi pericolosi e in pieno recupero Gerardo Di Benedetto con un colpo di testa ravvicinato ha l’occasione del vantaggio ma Mazzone è bravo a bloccare la sfera diretta in rete. Nella ripresa la migliore occasione del Cimitile capita al minuto 28 sui piedi di Antonio Di Benedetto che non riesce ad imprimere la giusta forza al tiro diretto verso la porta di Mazzone. Al 35’ il Cimitile resta in dieci per l’espulsione di Di Meo per doppia ammonizione. Un minuti più tardi è Di Benedetto che ha la grande occasione per portare in vantaggio la formazione di casa ma solo davanti al portiere non riesce ad inquadrare lo specchio della porta facendo terminare la sfera alta sopra la traversa. La gara termina con risultati di 1-1 con i granatieri che salgono a quota 31 in classifica. La salvezza diretta si deciderà nelle prossime tre giornate.

 

adsense – Responsive – Post Articolo