Calcio, Sudtirol-Avellino. Braglia: “I ragazzi sono andati oltre le loro possibilità, Aloi ingenuo”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Avellino in semifinale, in 10 per più di un tempo e gol subito su rigore al 98′. Le parole di mister Braglia: “Siamo rimasti in inferiorità numerica, non partiti benissimo, non si giocava la palla, ci si limitava solo a ributtarla dove c’erano Maniero e Santaniello. Abbiamo avuto meno coraggio e personalità rispetto ad Avellino nel gestire la situazione anche se loro spingevano di più, erano arrembanti. Dispiace per il rosso ad Aloi, non è stato intelligente fin dall’inizio. Secondo me lo aveva puntato prima della partita. Doveva gestire meglio l’arbitro, era lo stesso del match contro il Teramo. Ingenuo, volevo toglierlo ma non ho fatto in tempo”. Ci sono state altre scaramucce, Braglia conferma: “C’è un video di Vinetot che pesta Carriero”.

Il prossimo avversario sarà il Padova in semifinale, ma il Renate stava per fare l’impresa visto che ha espugnato l’Euganeo per 1-3: “Il Renate lo abbiamo incontrato in Coppa Italia, è forte. Il Padova è il favorito di tutti”.

Sui suoi giocatori: “Bisogna fare i complimenti, sono andati oltre le loro possibilità e spero continuino. Si meritano ogni bene per quello che hanno passato durante l’anno, giocano con il cuore, magari non saremo bellissimi ma non ci interessa, andiamo avanti per la nostra strada”.

 

adsense – Responsive – Post Articolo