CALCIO, US AVELLINO. E’ il momento dell’unione, Novellino convoca tutta la rosa e la Curva Sud dirama un comunicato.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Redazione sportiva

TCALCIO, US AVELLINO. E il momento dellunione, Novellino convoca tutta la rosa e la Curva Sud dirama un comunicato.utti uniti, il momento non è di quelli semplici dopo la richiesta di esclusione dal campionato nel caso money gate, anche se il prosieguo del processo dà fiducia alla dirigenza irpina, oltre ai risultati sul campo non proprio brillanti. Pure sulla questione calcio giocato c’è maggiore fiducia dopo il pari miracoloso di Cittadella. La gara di domani contro l’Ascoli è un crocevia, bisogna vincere contro una squadra ultima in classifica ma agguerrita e con il dente avvelenato, eventuale terza interessata nel processo contro l’Avellino. Novellino convoca tutta la rosa per il match contro i marchigiani, compresi i vari Gavazzi, Morosini, Lasik, tutti infortunati oltre allo squalificato Suagher. La Curva Sud  c’è e fa sentire la sua carica con il comunicato che segue.

“Per l’ennesima volta ci mettiamo la faccia, spinti dalla passione e dal senso di responsabilità. Abbiamo capito che una società incapace e sotto molti aspetti inesistente non solo nuoce alla tifoseria ma nuoce anche ai giocatori. Gli stessi vivono una situazione sicuramente delicata e, in questo momento, la curva ha l’obbligo di essere il loro punto di riferimento, per evitare un abbandono che danneggerebbe tutti, soprattutto noi che viviamo per questi colori.

Siamo prima uomini e poi ultras. Dinanzi alle difficoltà non giriamo le spalle a nessuno, figuriamoci a chi indossa le nostre maglie. 
Spesso li abbiamo criticati e fatto oggetto di cori offensivi ma ora hanno bisogno di noi e noi di loro per vincere le partite. 

Da adesso in poi, a partire da sabato contro l’Ascoli, li vogliamo sotto la curva, per guardarli negli occhi e vedere la loro grinta e allo stesso tempo speriamo che capiscano quello che noi proviamo e quello che vorremmo trasmettergli e cioè la la nostra rabbia e il nostro massimo supporto, con tutta la voce che possiamo e tutto il cuore che abbiamo. Questa sarà la linea fino a fine stagione salvo stravolgimenti legati a fatti o episodi nuovi. Se poi la squadra sul campo non risponderà come deve, beh a quel punto, i fischi se li meriteranno tutti.

Prima e durante la partita noi daremo il massimo. Invitiamo gli altri settori dello stadio a fare altrettanto e a capire il momento. Siamo sicuri che questa nostra scelta sia la cosa più giusta da fare. SOLO INSIEME SI VINCE“”.

adsense – Responsive – Post Articolo