CAMPANIA. SANITÀ, BENEDUCE (FI): DATI LISTE D’ATTESA FOTOGRAFIA IMPIETOSA

adsense – Responsive Pre Articolo

Napoli, 20 MAR – “I dati sulle liste di attesa rendono l’esatta dimensione di una sanità in affanno in tutto il Mezzogiorno”. “Una situazione difficile che in Campania è resa ancora più critica da una politica propagandistica messa in atto dal Governatore De Luca che si scontra con una realtà che calpesta il diritto alla salute costituzionalmente riconosciuto e le cui pessime condizioni sono sotto gli occhi di tutti”- è il commento di Flora Beneduce, consigliere regionale e responsabile del Dipartimento Sanità di Forza Italia ai dati dell’Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nelle Regioni condotte da Crea Sanità. “I disastri che si incontrano negli ospedali campani, dove non ci sono tempi certi né per i percorsi diagnostici né per le cure, costringono i cittadini a rivolgersi al privato, specie quando si tratta di malattie neoplastiche che richiedono tempi di intervento rapidi e che coinvolgono anche emotivamente interi nuclei familiari”. “In molte di queste strutture ad eseguire gli interventi spesso sono gli stessi medici che operano nel pubblico – aggiunge la consigliera – una prassi oramai consolidata”. “L’alternativa è quella di recarsi fuori regione”. “La realtà è che in sanità c’è un divario tra privilegiati ed esclusi – continua la Beneduce – dove i privilegiati sono le popolazioni residenti al Centro Nord mentre gli esclusi sono le popolazioni residenti al Sud”. “Liste d’attesa e tichet sanitari sono i campi su cui la sanità privata compete con quella pubblica, migliorando sempre più l’offerta e riempiendo gli spazi lasciati da un sistema che mette al palo pazienti e familiari”. “Anche questa è una strategia – conclude la Beneduce – ma il Governatore De Luca farebbe bene a dirlo”.

adsense – Responsive – Post Articolo