CAMPOSANO. I progetti di Barbato per il paese in programma prima della sua decadenza

adsense – Responsive Pre Articolo

Francesco Barbato, sindaco appena sfiduciato nell’ultimo consiglio comunale di Camposano, prova a tenere duro in questi giorni che restano prima dell’arrivo al comune del commissario, cercando di far partire quei progetti che restano in programma come ultimo atto della sua amministrazione riunendo a giorni la giunta comunale.
“Sono un sindaco che svolge il suo lavoro praticamente a tempo pieno e nonostante ciò incontro molte difficoltà per portare a termine le opere e i servizi che continuamente offriamo ai cittadini. Proprio per questo credo che l’arrivo del commissario sarà un freno per tutte queste attività e che ovviamente, i cittadini non meritavano. È stato un assassinio della città, prima perché in un momento di emergenza nazionale le forze politiche si uniscono e non si dissolvono, non a caso il Capo Dello Stato ha congelato la crisi di governo in corso. In secondo punto poi perché i conti sono in ordine. La salvaguardia del bilancio è perfetta e addirittura c’erano una serie di variazioni per nuove entrate, rispetto alla previsione sugli oneri di urbanizzazione di 40.000€. La cosa più raccapricciante è che hanno tentato di assassinare tutti gli interventi per le famiglie in corso non votandoli, e parlo di bonus per i fitti, i buoni alimentari e addirittura i buoni libri, tra l’altro tutte cose già erogate. Chi è passato dall’altra parte ha tradito il voto dei propri elettori. La mia amministrazione, nonostante l’ostruzionismo costante, ha portato e sta per portare grandi investimenti nella nostra modesta Camposano e parliamo di oltre 130.000.000€ che sono stati portati qui attratti da una tutela e da una sburocratizzazione che stimola i grandi investitori e che porteranno ulteriori ottanta nuove assunzioni in paese. Ci sono due PUA da 20.000.000€ che una volta approvati dalla città metropolitana vedranno sorgere un grande Conad e una galleria commerciale di Piccolo con annessa area giochi per bambini. Per non parlare dei 551.000€ che serviranno a realizzare un campo in erba sintetica di ultima generazione con la ristrutturazione dello stadio. 30.000€ per un parco giochi per bambini e altri 70.000€ per un ascensore al comune e la sistemazione dell’autoparco con annesso impianto fotovoltaico. In più, avevo da poco parlato con le associazioni locali per consentire lo sport gratuito ai bambini di Camposano. Infatti sarà ultimato l’intervento di manutenzione del campo alla Gescal e saranno messe a disposizione le strutture della scuola Virgilio come il campetto e la palestra per la pallavolo e il badminton. Mi sono dilungato, me ne rendo conto, ma provo una profonda amarezza nel pensare che possa esserci la possibilità che non riesca a perfezionare tutti gli atti prima dell’effettivo e imminente commissariamento. Spero di farcela.”
Barbato promette di ripresentarsi alle prossime elezioni che sarebbero dovute arrivare a maggio, pandemia permettendo.

Felice Sorrentino

adsense – Responsive – Post Articolo