Casamarciano, buoni spesa: il comune li “trasferisce” a Cimitile. Il sindaco Andrea Manzi:”decisione inevitabile. Violate le misure contrattuali dall’esercente di Casamarciano”

adsense – Responsive Pre Articolo

Da oggi i nuclei individuati dal comune, beneficiari dei ticket spesa, dovranno “spostarsi” a Cimitile, presso il supermercato Conad, per usufruire del bonus messo a disposizione dall’amministrazione comunale con i fondi del Governo a seguito dell’emergenza Covid19. Un provvedimento necessario preso dal sindaco Andrea Manzi a seguito del “forfait” di uno degli esercenti del posto individuato in un primo momento ed a cui finora si sono rivolte le famiglie presenti nell’elenco.
“Non potevamo fare diversamente – spiega il sindaco Manzi – purtroppo gli enti pubblici hanno delle tempistiche precise che non possono essere stravolte. L’attività individuata che opera a Casamarciano ha violato le modalità contrattuali non recependo più i buoni spesa, per giunta comunicandolo ai diretti interessati che, ignari, si erano recati lì per gli acquisti. Di certo non potevamo lasciare queste famiglie senza sussidio, pertanto ci siamo rivolti all’esercente più vicino con la stessa tipologia, in grado di garantire ogni tipo di genere di prima necessità, dall’alimentare ai casalinghi (Casamarciano dispone di un solo supermercato), il Conad di Cimitile, che ringrazio per l’immediata disponibilità. Ho fatto un’apposita ordinanza che autorizza queste persone a “spostarsi” per i motivi espressi, comunicandolo  anche al sindaco di Cimitile che ringrazio per aver compreso questa esigenza rispondendo al dialogo istituzionale con altrettanta tempestività. Voglio rassicurare quanti si sono visti negare la spesa in queste ore – aggiunge Manzi – Tranquilli, nessuno rimarrà un passo indietro. Noi ci siamo”.

adsense – Responsive – Post Articolo