CASAMARCIANO. La Notte Bianca dei Licei Economico Sociale. L’iniziativa, avuta luogo lo scorso weekend, ha unito tutti i giovani dei vari istituti,

adsense – Responsive Pre Articolo

Lo scopo della scuola è quello di trasformare gli specchi in finestre. (Sydney J. Harris). Le istituzioni scolastiche hanno da sempre ricoperto un ruolo fondamentale, insieme alla famiglia, nella formazione dei giovani, non solo da un mero punto di vista didattico, ma anche dal punto di vista civico. La trasmissione dei valori sociali e culturali che contraddistinguono il buon cittadino dovrebbe essere alla base dell’educazione delle future generazioni.

Dal desiderio di promuovere quanto più possibile tali valori, nasce la Notte Bianca dei Licei Economico Sociale. con lo scopo di incrementare la consapevolezza sui NUOVI DIRITTI DEL MONDO GLOBALE. Tra gli istituti che hanno partecipato all’iniziativa, figura il Liceo Classico G.Carducci- Scienze Umane, il quale grazie all’impegno degli studenti e dei docenti, sono riusciti ad allestire una  notte magica e piena di sorprese.

L’evento ha avuto inizio alle ore 17:00, con i saluti iniziali del Dirigente Scolastico Prof.ssa Assunta Compagnone, e del Prof. Clemente Napolitano, ex-docente che si è inoltre prodigato in una minuziosa lectio sulle origini del Liceo Classico G. Carducci – Scienze Umane e sull’importanza che ha avuto nella realtà territoriale nolana.


Alle ore 17:30, al termine dei saluti iniziali, con la moderazione del Prof. Giuseppe Gullaci si sono susseguiti gli interventi dell’assessore di Casamarciano Dott. Francesco Buono, dalla Consulente Finanziaria Dott.ssa Ester Compagnone e dal Dott. Filippo Esposito. Gli interventi dei relatori, di grande professionalità e puntualità, hanno analizzato diversi aspetti sull’attuale realtà dei Diritti Umani, riscuotendo grande successo nella giovane platea.

Gli stessi studenti del Liceo di Casamarciano tuttavia non sono stati soggetti passivi della sensibilizzazione ma hanno voluto diventare protagonisti e dare espressione a quelle che erano le loro convinzioni sui diritti umani. Con il supporto delle tre presentatrici Miriam Petraglia, Nunzia Pecorelli e Valentina Rufino, la scolaresca si è esibita in sfilate, rappresentazioni artistiche e coreografiche, dimostrando quanto questo tema sia già fortemente presente nelle giovani generazioni.

La collaborazione e l’organizzazione dimostrata dalla scolaresca è stata sicuramente un tassello fondamentale per il successo della serata, che era già stata abbellita dagli stand: Mostra Fotografica, Global Food e Alternanza Scuola Lavoro.

I lavori si sono conclusi alle 20:30 con i saluti finali da parte delle presentatrici e i ringraziamenti ai partecipanti. Una serata unica che ha saputo divertire, coinvolgere ed educare tutti i presenti e che lascia ben sperare per le future edizioni dell’evento.

Miriam Petraglia e Antonio De Rosa

 

adsense – Responsive – Post Articolo