Casina del Principe “spicca il volo” con il jazz di Daniele Sepe

adsense – Responsive Pre Articolo

Casina del Principe “spicca il volo” con il jazz di Daniele SepeIl jazz caldo ed avvolgente di Daniele Sepe in una sera d’inizio estate. Ed una grande folla di cittadini, entusiasti di poter ritornare a fruire di uno degli spazi più belli e suggestivi della Casina del Principe di Avellino. Meglio non poteva andare per l’associazione Segninversi e per la rassegna Be Food che ha aperto ieri (mercoledì 26 giugno) i battenti nel migliore dei modi, con la partecipazione di oltre duemila persone all’evento inaugurale. Al “taglio del nastro” anche diversi esponenti della giunta comunale, tra cui gli assessori Spagnuolo, Vanacore e Barra e i consiglieri comunali Ida Grella, Marietta Giordano, Mario Cucciniello, Laura Nargi, Tornatore e Percopo.

E’ partito dunque il presidio di promozione di iniziative in ambito culturale ed artistico da effettuarsi nell’ambito della Casina del Principe al fine di dare concreta attuazione alla destinazione della stessa quale stabile polo culturale cittadino, in accordo e sinergia con le iniziative ivi promosse e programmate dal Comune di Avellino. Polo culturale che prende le sue mosse da un cardine fondamentale: le risorse territoriali ed il prodotto locale. E dal prodotto-risorsa locale non può essere escluso l’ambiente, l’agricoltura, l’artigianato qui intesi come veicolo per la creazione di segmenti culturali e turistici.

Molteplici sono stati gli eventi in programmazione per la giornata inaugurale: Laerte Iandoli in concerto per piano solo dal titolo “Aglianico in dodici tonalità”; Enzo Di Somma, Angelo Cerrato e Lorenzo Petruzziello nell’area musica. Nel giardino degustazione di vini a cura di slow Food condotta di Avellino. La presentazione di “Keine” n. 001” di Camillo Ripaldi nell’area fotografia. Nell’area cinema, l’associazione “Donne in Campo” ha organizzato una mostra mercato km 0. Infine nell’area convegni, la presentazione del progetto “La Cappellaia Matta” di Donatella Donatelli, con allestimento scenografico Bianca Pacilio. L’allestimento della tavola e della degustazione è a cura di Carmen Vecchione, Dolciarte.

Questa sera, giovedì 26 giugno alle ore 21.00 debutta la rassegna teatrale Sciapò, per la direzione artistica di Domenico Santo. Il primo appuntamento prevede MAGGIO: CANZONI D’AMMORE E D’ARRAGGIA. un concerto spettacolo dei KANTERI (Ilaria Cecere, Daniele La Torre, Francesca Masucci).

II cuore di questo progetto musicale, partito nel Maggio 2013, nasce come un viaggio nell’identità musicale di appartenenza del trio e dunque con la reinterpretazione di alcuni brani di musica tradizionale colta e  popolare napoletana. In questo viaggio, seguendo un sottile filo rosso, incontrano altri sud del mondo affini per sonorità, linguaggio musicale e sentimento.

Per il progetto “Leggo con gusto”, in collaborazione con i Presidi del Libro, a cura di Leonardo Festa, alle ore 19.00, ci sarà l’incontro “Homo Mangians – L’evoluzione a tavola” con l’intervento di Giuseppe Pavarese.

Alle 20.00 ci sarà l’inaugurazione del Laboratorio Be Food Pop Up a cura di Bianca Pacilio e Marzia Ghi e, a seguire,  Be Food Hair, laboratorio di benessere estetico ed emozionale a cura di Alberinda Fiore e Massimo Cutillo.

adsense – Responsive – Post Articolo