CASTELLAMMARE DI STABIA. Esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare applicativa degli arresti domiciliari

adsense – Responsive Pre Articolo

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Castelammare di Stabia, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare applicativa degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P., del Tribunale di Torre Annunziata su richiesta di questa Procura della Repubblica, hanno tratto in arresto L.R., 22enne stabiese, gravemente indiziato del reato di furto aggravato.

Le indagini, espletate dalla Stazione Carabinieri di Castellammare di Stabia e coordinate dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, hanno permesso di accertare che nella notte del 1 settembre c.a. il giovane, dopo essersi introdotto furtivamente all’interno di un esercizio commerciale ubicato in Castellammare di Stabia, mediante forzatura della porta di ingresso laterale del locale, si era impossessato del registratore di cassa e della somma di denaro di euro 300,00 custodita in altra cassa.

L’attività d’indagine, svolta anche mediante la meticolosa analisi delle immagini estratte dal sistema di video-sorveglianza dell’esercizio commerciale, ha consentito di pervenire alla identificazione dell’autore del furto sulla storta di segni esteriori, quali cicatrici e tatuaggi, univocamente individualizzanti la persona arrestata, già nota alla polizia giudiziaria per la commissione dì reati contro il patrimonio.

Nei corso di una perquisizione disposta presso l’abitazione dell’arrestato, questi è stato trovato nella disponibilità degli Indumenti indossati dall’autore del furto all’atto della commissione dello stesso. La persona arrestata, dopo le formalità di rito, è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

adsense – Responsive – Post Articolo