Ciarambino: “Vaccini, finalmente priorità a persone affette da patologie gravi”

adsense – Responsive Pre Articolo

Forum al Corriere, con Luigi DiMaio e Valeria Ciarambino - Forum al Corriere, con Luigi DiMaio e Valeria Ciarambino - fotografo: Pressphoto

L’annuncio della vicepresidente del Consiglio regionale: “Dopo mia segnalazione ammesse alla piattaforma anche cittadini di categoria 4”

“Finalmente anche i cittadini al di sotto dei 60 anni, che sono stati colpiti da infarto, ictus, che sono affetti tumore o altre patologie serie, ma che non rientravano nella categoria 1 dei fragili, avranno da oggi una corsia privilegiata nella campagna di immunizzazione. A seguito di una nota a mia firma inviata nei giorni scorsi al presidente della giunta regionale, al coordinamento della task force anti Covid e alla direzione generale regionale Tutela della Salute, la Regione Campania ha infatti disposto l’immediato inserimento in piattaforma, a cura dei medici di base, anche per coloro che rientrano in categoria 4, nella quale rientrano i portatori di patologie con meno 60 anni di età. Persone che fino ad oggi erano state completamente dimenticate, mentre si procedeva spediti invece nella vaccinazione di categorie con livelli inferiori di gravità”. Lo annuncia la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino.

“Siamo riusciti a mettere fine a un autentico paradosso. In Campania – ricorda Ciarambino – stiamo infatti vaccinando 40enni in perfetta salute e, grazie ai vaccine day, stiamo immunizzando addirittura gli over 18, mentre venivano lasciate in attesa persone affette da patologie anche gravi. Patologie che espongono questi cittadini ad un rischio elevato di contrarre il covid, anche se non ritenuti ‘fragili’”.

adsense – Responsive – Post Articolo