Conferenza finale del progetto DIRE, FARE…ASCOLTARE con le donne detenute del carcere di Bellizzi-Avellino. Presentazione Report dati 2020 del Centro Antiviolenza “Alice e il bianconiglio” di Avellino.

adsense – Responsive Pre Articolo

Avviso Pubblico
“per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza alle donne
anche in attuazione della Convenzione di Istanbul”.
LINEA
INTERVENTO B
Progetto di supporto alle donne e a coloro che si identificano nel genere femminile detenute che hanno subito violenza ed azioni
di sensibilizzazione
sul tema della violenza specifiche per il contesto degli istituti penitenziari.
Un viaggio durato 18 mesi, ha attraversato
le sbarre, è passato tra
la pandemia ed è riuscito a giungere al termine.
Alle ore 17:00 di Venerdì 26 febbraio 2021, sulla piattaforma
CISCO WEBEX,
si terrà la
conferenza finale
del
Progetto
“Dire,
Fare… Ascoltare.
Un incontro per condividere i
risultati e l’impatto che ha avuto il progetto sulle 30
donne detenute della Sezione
Femminile della Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.
Il progetto, finanziato
dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
è stato
realizzato dalla Cooperativa Sociale La Goccia in qualità di ente capofila, in partenariato con la Casa Circondariale
“Antimo Graziano” di Bellizzi Irpino, la
Fondazione Opus Solidarietatis Pax e l’Ambito Territoriale Sociale A02
Comune Capofila Mercogliano.
DIRE,
Il progetto ha preso le mosse con una prima fase di orientamento lavorativo per la riscoperta di competenze
nascoste, oltre al sostegno psicologico che ha accompagnato tutto il percorso sostenendo le detenute nei
momenti più difficili della vita in carcere.
FARE…
Si è passati ad una fase
creativa per il potenziamento delle
abilità e dell’autostima, legata alla realizzazione del laboratorio di
sartoria
in cui
le donne si sono impegnate
nell’apprendere le tecniche base del taglio e del cucito
riuscendo a realizzare
oggetti che hanno regalato alle
proprie famiglie.
ASCOLTARE
l’ultimo periodo, segnato dell’emergenza sanitaria ha visto le operatrici mettersi
all’ascolto delle storie di vita delle donne ed è così che il carcere è diventato luogo del racconto e della scrittura.
Uno spazio dove la “parola”
è
diventata
per molte di loro uno strumento per andare oltre, oltre le sbarre, oltre il
cancello, oltre la rigidità di certe visioni di sè e degli altri.
Un viaggio che ha portato a rivisitare la propria vita,
a dare voce
alle proprie emozioni, a
riscoprire
la molteplicità della
propria individualità e
delle
potenzialità
nascoste
ed intravedere in tutto questo una prospettiva diversa per il futuro.
Ad aprire l’incontro il Presidente della Cooperativa Sociale LA GOCCIA, dr.
Rosario Giovanni Pepe.
A
prestare la propria voce alle donne
detenute
che hanno partecipato al progetto interverrà l’attrice
Angela
Caterina
del Teatro d’Europa.
Seguiranno gli interventi dei referenti degli enti partner con:
Vittorio D’Alessio,
Sindaco di Mercogliano per l’Ambito Sociale
A02;
Paolo Pastena,
Direttore della Casa Circondariale “Antimo Graziano” di Bellizzi Irpino,
Carlo Mele,
Fondazione Opus Solidarietatis Pax e
Garante Provinciale dei diritti delle persone detenute.
Illustreranno le azioni del progetto e l
e attività realizzate la psicoterapeuta
Giusi Pamela Valcalcer
e l’educatrice
Fiorella Mele.
Al termine dell’incontro
Caterina Sasso,
Coordinatrice del Centro Antiviolenza
“Alice e il bianconiglio”
presenterà
il REPORT con i dati della violenza e le attività realizzate dal
CAV
per l’anno
2020 ad Avellino e Provincia.
È
possibile seguire l’evento
sulla piattaforma
collegandosi
al seguente link:
https://lagocciasocietacooperativasociale.my.webex.com/lagocciasocietacooperativasociale.my
it/j.php?MTID=m25a423a02318a8fe8f379bab13ce991b

adsense – Responsive – Post Articolo