Consorzio A4, sindacati in assemblea: devono essere tutelate le professionalità

adsense – Responsive Pre Articolo

Consorzio A4, sindacati in assemblea: devono essere tutelate le professionalitàNuova assemblea, stavolta al Comune di Altavilla per discutere del Consorzio A4 in vista dell’accorpamento con quello della città capoluogo. Quella che si è svolta qualche giorno fa nella sede del Comune capofila dell’ambito A4.
Incertezza e preoccupazione per i lavoratori del Piano Sociale di Zona ex A4 attuale Consorzio dei Servizi Sociali, Comune di Altavilla Capofila, all apresenza di tutte le categorie sindacali, Cgil, Cisl Uil e Ugl.
Resta un forte stato di agitazione da parte degli operatori, che dopo aver lavorato da oltre dieci anni nel settore sociale, oggi non sanno quale futuro li aspetta.
I sindacati hanno ribadito come continueranno a vigilare, mettendo in campo qualsiasi strumento e soluzione affinché le professionalità siano salvaguardate, anche perché qualunque sia la soluzione che i politici attardano a raggiungere, il nuovo PSZ A4 avrà necessità di risorse umane, perché non dimentichiamo, in questo settore delicato come quello del sociale “è l’operatore”, molto spesso, “il servizio”.
«Auspichiamo – così i quattro segretari sindacali di categoria- ad una presa di responsabilità vera che sia di buon senso, anche alla luce dell’intervento regionale dell’Assessore Sergio Nappi che, nell’incontro del 27 agosto scorso, in qualità di Coordinatore della Cabina di Regia per la gestione delle crisi e dei processi di sviluppo, ha sollecitato un Tavolo Tecnico, convocato apposta per trovare una soluzione che tutelasse i Servizi e salvaguardasse la tenuta occupazionale. Siamo vicini al 15 settembre ultima data per la presentazione della programmazione dell’annualità dei servizi sociali da parte dei nuovi Piani Sociali di Zona, così come modificati dalla sopracitata delibera regionale, ed ancora nulla è stato ufficializzato in merito a quale sarà l’assetto gestionale».

adsense – Responsive – Post Articolo