CONTE E IL NATALE 2020. Il regalo da…scartare

adsense – Responsive Pre Articolo

di Felice Sorrentino
Tutti lo aspettavano, e lui, da buon Ridge in questa soap tutta italiana, si è fatto anche attendere un pochino come la star dei D.P.C.M. qual’è ormai da febbraio a questa parte.

In questo episodio (lo special di Natale) il tenebroso Forrester ha cavalcato la suspense creatasi in questi giorni attorno alla amletica domanda: “quest’anno mi ubriaco da solo o no?” Beh, chi si aspettava una apertura agli amici, cugini ed i parenti tutti, è rimasto un po’ deluso, o forse a metà. Già, perché due membri di un nucleo estraneo, possono comunque farci visita. Certo rimane l’ostacolo del coprifuoco alle 22 ma tant’è. Cenone anticipato e time out per la messa. D’altronde, come recitava una pubblicità: “Natale quando arriva arriva…”
No dai, siamo seri. Alla fine è andata pure meglio del previsto e ha prevalso la linea un po’ più morbida del premier che prevede anche lo spostamento tra comuni con meno di cinquemila abitanti. Bella la chicca dei minori di 14 anni esclusi dal conteggio. Sembra l’ultima pennellata poco prima di riporre il quadro.
Vero è che per due mesi abbondanti, l’avvocato più famoso d’Italia dopo quello con l’orologio sul polsino della camicia, ci ha fatto credere che questi sacrifici sarebbero valsi un Natale un attimino meno solitario, ma giusto un pochino. Invece, aldilà dei dati comunque incoraggianti se guardiamo la famosa curva (non il cavatappi del 2008 del Doctor Rossi), Conte ha imparato l’arte antica della politica. Tante bugie a piccole dosi, sono più digeribili di una grossa, grossa bugia.
Per concludere in un modo fintamente serio. In basso ho riportato i numeri dei paesi dell’area nolana. Ovviamente ho ristretto il cerchio a quelli più vicini alla città bruniana. Fatene buon uso mentre uscite per l’ultima boccata di shopping natalizio prima del 24. Fatelo con prudenza perché poi, finché si scherza va bene, ma poi cerchiamo di non essere quei due che fanno visita al vecchio nonno a Natale e, invece di augurargli buone feste, poi, la festa gliela facciamo…
Prudenza, coscienza e soprattutto: “BUON SENSO”. E poi, se volete: “BUON NATALE…”

Felice Sorrentino

Nola 90
Cicciano 60
Saviano 56
Roccarainola 43
Cimitile 32
San Vitaliano 19
Tufino 15
Camposano 13
Casamarciano 13
San Paolo Bel Sito 12
Comiziano 2

adsense – Responsive – Post Articolo