Controlli da parte dei Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino per la tutela dell’ambiente e della salute pubblica: denunciate due persone.

adsense – Responsive Pre Articolo

Permane alta in Irpinia l’attenzione dei Carabinieri del Gruppo Forestale nella pianificazione ed attuazione dei servizi finalizzati all’accertamento di violazioni connesse alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica e, in particolare, alla gestione illecita di rifiuti.

Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri della Stazione Forestale di Monteforte Irpino, a seguito di attività di controllo al corpo idrico “Regi Lagni”, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Avellino l’amministratore unico di un’azienda di Mugnano del Cardinale, ritenuto responsabile dell’illecita gestione delle acque reflue industriali.

Nello specifico, all’esito dell’ispezione i Carabinieri hanno riscontrato delle difformità in merito alla gestione dei rifiuti prodotti dalla medesima azienda. In particolare è stato accertato che i fanghi provenienti dai vari punti del ciclo di produzione confluivano dapprima in una vasca e poi raggiungevano, tramite un collettore, un pozzetto di ispezione per essere di seguito immesse in una fognatura comunale senza subire nessun processo di depurazione.

Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato denunciato anche un 40enne della provincia di Napoli, sorpreso dai Carabinieri della Stazione Forestale di Marzano di Nola alla guida di un autocarro carico di materiale di risulta, sebbene sprovvisto del formulario di identificazione dei rifiuti, dell’autorizzazione al trasporto e non iscritto all’Albo Nazionale Gestori Ambientali.

adsense – Responsive – Post Articolo