Coronavirus e Chiesa, ecco le disposizioni impartite dalla diocesi ai parroci. Cosa cambia

adsense – Responsive Pre Articolo

L’allarme e in particolare la prevenzione affinché possa essere scongiurato il dilagare del virus da Coronavirus non esclude al rispetto delle precauzioni impartite dal Governo le Chiese e le funzioni celebrate dai parroci. Ecco quelle che sono le norme da rispettare:

1 – Le attività pastorali parrocchiali, interparrocchiali e diocesane per ragazzi e giovani sono sospese fino al 15marzo 2020 al pari di quanto deciso dal Governo in merito alla sospensione scolastica;

2- Il provvedimento non tocca le SS. Messe che potranno essere celebrate osservando le precauzioni già indicate nei giorni scorsi ( evitare il segno della pace, ricevere l’Eucarestia nella mano, togliere l’acqua dalle acquasantiere, mantenere la distanza tra le persone).

3 – I matrimoni, esequie e funerali si possono celebrare invitando i fedeli ad osservare le misure di prevenzione igienico – sanitarie indicate dalle autorità (evitare contatti fisici, strette di mano e abbracci).

Il vescovo di Nola invita ad osservare la vicinanza della preghiera a quanti sono colpiti dalla malattia, ai loro familiari e a quanti lavorano per la soluzione della problematica in corso.

adsense – Responsive – Post Articolo