CORONAVIRUS. Ecco cosa consiglia la psicologa per il repentino cambio delle nostre abitudini

adsense – Responsive Pre Articolo

L’emergenza Covid-19 ci pone  di fronte ad una emergenza che ha inevitabilmente, una serie di risvolti emotivi. Dal cambio repentino delle nostre abitudini quotidiane all’azzeramento di ogni contatto e relazione sociale. Da non trascurare la permanenza forzata tra le mura domestiche con altre persone. Permanenza, che in casi di disagio, conflitti e  soprattutto di violenza, diventa letale. Tutto ciò incide sulla nostra emotività e spesso possiamo sviluppare pensieri disfunzionali, ansia o attacchi di panico. In primis dobbiamo fare riferimento solo a notizie che provengono da fonti ufficiali e non cercare compulsivamente sui Social notizie che a volte possono essere anche false e farci cadere in uno stato di paura incontrollabile. Durante la giornata è opportuno darsi degli orari e organizzare delle attività pratiche, ascoltare musica o anche  scrivere una sorta di diario di bordo. Se in casa ci sono bambini o adolescenti è opportuno spiegare loro  con grande chiarezza la reale situazione senza però  trasmettergli ansie o paure. Alla fine di questa esperienza ne usciremo sicuramente cambiati. Nulla sarà come prima. Avremo difficoltà a ripristinare  contatti sociali “normali” almeno  all’inizio. Avremo una serie di disturbi legati agli eventi stressogeni che stiamo vivendo. In questi casi però, come in tutti gli eventi traumatici bisogna guardare al breve periodo, successivamente e a piccoli passi torneremo a progettare il nostro futuro con responsabilità e resilienza.
Dr. ssa Mariarosaria Alfieri  – (Psicologa, Criminologa)

adsense – Responsive – Post Articolo