Coronavirus. Il 35% del Valencia è positivo, la gara di Champions League a Milano contro l’Atalanta possibile causa.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Redazione sportiva

Il Valencia si ritrova col 35% della squadra positivo al Coronavirus. Riguardo ai contagiati si conoscono  i nomi di Garay, Gaya e Mangala, oltre al medico sociale e a un membro dello staff.  Ecco il comunicato del club spagnolo “Nonostante le rigide misure adottate dal club – è scritto nel comunicato – dopo aver giocato una partita di Champions League a Milano, un’area confermata ad alto rischio dalle autorità italiane giorni dopo, gli ultimi risultati mostrano che l’esposizione legata alle partite ha causato circa il 35% dei casi positivi. Sono tutti casi asintomatici e tutti i contagiati si trovano nei propri domicili con monitoraggio medico e misure di isolamento”. Altri 9 giocatori sono stati coinvolti in questa triste vicenda ma non si sa chi siano in quanto il Valencia ha evitato di renderli noti. In relazione a ciò anche l’Atalanta, avversario nelle due gare di Champions League disputate a Milano e in Spagna, ha fatto scattare la quarantena.

adsense – Responsive – Post Articolo