Inghilterra. Coronavirus, sputa in faccia alla bigliettaia. Aveva il Covid: lei muore

adsense – Responsive Pre Articolo

Un’addetta ai biglietti delle ferrovie britanniche è morta di Covid, dopo che un utente le aveva tossito e sputato a addosso dicendo di essere malato di coronavirus. Non un incidente. Ma una specie di aggressione. A denunciare la vicenda è un sindacato dei trasporti e la vicenda in queste ore compare su tutti i siti britannici. La polizia ha aperto una inchiesta per rintracciare l’aggressore. Lo scorso marzo Belly Mujinga, 47 anni, era al lavoro con una collega alla centralissima Victoria station di Londra, quando entrambe sono state avvicinate dall’uomo che avrebbe tossito e sputato deliberatamente addosso alle donne. Pochi giorni dopo entrambe si sono ammalate di coronavirus. Belly, che già soffriva di problemi respiratori, è morta il 5 aprile dopo essere stata ricoverata in ospedale.

adsense – Responsive – Post Articolo