Cri Avellino: proseguono le attività estive sul territorio irpino

adsense – Responsive Pre Articolo

Cri Avellino: proseguono le attività estive sul territorio irpinoAvellino. E’ impegnata a 360° e in tutta la provincia la Croce Rossa del Comitato di Avellino in questa estate 2013. Reduce dai successi delle attività di piazza, in occasione della campagna “30 ore per la vita”, in cui sono state mostrate alla popolazione di Avellino, Taurano, Mugnano del Cardinale, Montefalcione, Quadrelle, Cervinara e Parolise i principali gesti salvavita e raccolto fondi – per dotare di un defibrillatore semi-automatico strutture come scuole, centri sportivi ecc.- si sono succedute tante altre manifestazioni in cui l’apporto dell’Associazione si è reso indispensabile. Ricordiamo a tal proposito il servizio sanitario effettuato dal gruppo di Taurasi, in collaborazione con gli altri gruppi della provincia, in occasione della tradizionale Fiera Enologica, svoltasi dal 14 al 17 agosto. Ogni sera sono stati impegnate sul posto 3 ambulanze, una postazione medica e da 1 a 3 squadre appiedate per soccorrere i partecipanti alla manifestazione in caso di malore. Stimata una media di 3 interventi a serata, gestiti brillantemente grazie alla collaborazione con il 118. Sempre a Taurasi, il 10 e 11 agosto si è svolta la prima edizione della Sagra benefica “Cri in festa”, interamente organizzata dal gruppo locale, che con il ricavato della vendita di cavatelli, fagiolata e arrosto, acquisterà materiale utile per le attività sanitarie. Il 17 invece, a Sant’Angelo dei Lombardi, durante i festeggiamenti del ferragosto santangiolese, la CRI è intervenuta in piazza con uno stand in cui si mostravano le tecniche di disostruzione pediatrica e si raccoglievano soldi per dotare di un defibrillatore la sede locale. Ad Avellino, invece, è partito un servizio sperimentale in accordo con l’Amministrazione comunale del neo eletto Sindaco Foti. Squadre di volontari del gruppo di Avellino a piedi, in collaborazione con il 118, presidiano corso Vittorio Emanuele il sabato, per portare il primo soccorso in caso di malori e incidenti. Il servizio, proposto in forma assolutamente gratuita, è stato accolto con grande entusiasmo dal Sindaco e dal suo entourage. Ai primi appuntamenti, svoltisi nei giorni 7 e 24 agosto, dalle 18.00 alle 24.00, seguirà quello del 31.08. In programma ci sono anche gli ultimi appuntamenti di “30 ore per la vita” nella cittadina di Quindici, in occasione della festa patronale dell’8 settembre a partire dalle ore 19.30, del 31 agosto in P.zza Loffredo a Cervinara dalle 16.00 alle 20.00 e del 1 settembre in P.zza San Potito e presso la chiesa di San Marciano – sempre a Cervinara – dalle ore 09.00 alle 13.00. “E’ stata un estate intensa – dice la Presidente del Comitato provinciale di Avellino Sabata Venezia – e i volontari sono stati impegnati su diversi fronti, ma sono felice di aver potuto contare su una squadra e soprattutto su una famiglia affiatata e straordinaria che ringrazio. Desidero inoltre ringraziare tutta la popolazione irpina che ha partecipato ed interagito con interesse, soprattutto alle dimostrazioni di disostruzione, complici anche le recenti vicende che hanno visto tragiche morti per soffocamento facilmente evitabili con la corretta conoscenza di queste pratiche. Ricordo inoltre che a breve partiranno in diversi gruppi della provincia i nuovi corsi di formazione per diventare volontario CRI e che chiunque è interessato può contattarci al numero 082524122 o all’indirizzo mail cp.avellino@cri.it”.

adsense – Responsive – Post Articolo