Da randagia a star di Striscia la notizia: la favola della cagnetta sannita

adsense – Responsive Pre Articolo

Da randagia a star di Striscia la notizia: la favola della cagnetta sannitaIl caso, sicuramente. Ma soprattutto il grande amore, quello che ti impedisce di voltare lo sguardo dall’altra par­te. C’è un esempio di stra­or­dinaria sensibilità dietro la curiosa storia di Dafne, cagnetta meticcia di tre mesi che ieri sera ha fatto la propria comparsa a Striscia la Notizia, programma cult di Canale 5. Come d’abitudine ormai, la trasmissione diretta da Antonio Ricci ospita in studio un cagnolino appena svezzato che accompagnerà i conduttori per qualche mese. Una presenza giocosa, vitale, come solo gli animali, perdipiù in giovane età, sanno essere. Ma anche un modo per ricordare ai tanti spettatori che ogni sera seguono il programma la problematica dell’abbandono e del maltrattamento degli animali, da combattere con la cultura del rispetto e dell’amore. Quello che ad Annaclara Catalano, 27enne di Ceppaloni, senz’altro non manca. E’ grazie a lei che la piccola cagnetta è approdata sugli schermi Mediaset dove resterà fino a dicembre accanto alle conduttrici Virginia Raffaele e Michelle Hunziker. Ma, soprattutto, è grazie ad Annaclara che la cucciola, trovata lungo una strada a scorrimento veloce in contrada Masseria Alfieri insieme al fratellino, ha potuto conoscere l’affetto, il calore, l’accudimento che le erano ignoti. La piccola è stata ospitata per qualche giorno a Santo Stefano di Vitulano dalla dottoressa Carmen Colandrea, veterinaria e amica di Annaclara. Il caso ha poi voluto che pochi giorni dopo la ragazza ceppalonese leggesse sulla pagina personale del conduttore di Striscia, Edoardo Stoppa, l’annuncio relativo alla partecipazione di una bestiola alla nuova stagione del programma partita ieri. Immediata la candidatura di Dafne e a pochi giorni di distanza Stoppa ha comunicato ad Annaclara Catalano di aver scelto la cagnetta sannita. Il volto di Striscia, noto per le sue battaglie a difesa degli animali (su tutte la vicenda Green Hill che ha portato alla liberazione di centinaia di cagnolini di razza Beagle destinati alla vivisezione), ha raggiunto ieri mattina il Sannio per prelevare la ex randagia che ha fatto ieri sera la sua prima apparizione televisiva. Al termine del periodo sarà data in affidamento.

adsense – Responsive – Post Articolo