DL AGOSTO, REVOCATO IL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO. LA DENUNCIA DEL MOVIMENTO NAZIONALE.

adsense – Responsive Pre Articolo

Dopo che il blocco dei licenziamenti era stato esteso a tutto il 2020, la legge di conversione del DL Agosto ne ha eliminato il comma 4 dell’art 14, ovvero proprio quello che prevedeva la possibilità per l’azienda, in caso di licenziamenti collettivi o individuali per giustificato motivo oggettivo, di revocare la cessazione del rapporto in favore della cassa integrazione.
Sul punto il commento di Ivano Manno, portavoce Sud del neonato Movimento Nazionale: “È inspiegabile una scelta del genere; l’eliminazione della possibilità di revocare i licenziamenti ed accedere alla Cig era una boccata d’ossigeno formidabile per migliaia di lavoratori. Invece, in sede di conversione del Decreto di Agosto, questa possibilità è stata tolta. Ciò, inevitabilmente, oltre ad un danno enorme per moltissime famiglie italiane, determinerà ulteriore caos per chi, azienda o dipendente che fosse, avesse contato sulla cig in ipotesi di necessità di licenziamento dettata da oggettive difficoltà di produzione”.

adsense – Responsive – Post Articolo