Due bambini investiti dal treno muoiono sul colpo. La madre tenta di salvarli ma resta gravemente ferita

adsense – Responsive Pre Articolo

Probabilmente stavano giocando fra loro e non si sono accorti del treno in arrivo i due bambini di 12 e 6 anni travolti questo pomeriggio attorno alle 15.30 da un regionale tra Brancaleone e Locri, nel reggino. Nonostante il disperato tentativo di frenata del macchinista, i due bambini sarebbero stati colpiti in pieno e sarebbero morti sul colpo. Anche la madre, rimasta gravemente ferita nell’incidente, ha tentato invano di allontanarli dalle rotaie, ma non sarebbe riuscita ad arrivare in tempo. Secondo le prime ricostruzioni, la donna, Simona Dall’Acqua di 49 anni, si sarebbe accorta del convoglio in arrivo e si sarebbe lanciata per tentare di allontanare i figli, una bambina di 6 anni, Giulia Pipolo, e un bambino Lorenzo Pipolo di 12. Travolta dal treno in corsa, la donna è rimasta gravemente ferita e adesso è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. Ad assistere all’incidente c’era il compagno della donna, A.P. che, sebbene sotto shock, sta parlando con la Polfer per permettere agli investigatori di riscostruire la dinamica dell’incidente. Sembra che lui stesse parcheggiando al momento della tragedia, dopo aver fatto scendere la compagna con i figli. E non si sarebbe accorto di nulla.

adsense – Responsive – Post Articolo