Emergenza Coronavirus: inaccettabili le polemiche di chi è responsabile dello smantellamento della rete ospedaliera irpina

adsense – Responsive Pre Articolo

“Il Comitato utenti della sanità di Avellino considera inaccettabili le polemiche politiche che si registrano in questi giorni di emergenza Coronavirus, in Irpinia e in generale in Campania.

In una fase particolarmente delicata per l’intera comunità sarebbe necessario un atteggiamento responsabile e collaborativo da parte dei rappresentanti istituzionali e dei partiti, per fronteggiare la difficile situazione che stiamo vivendo. Dobbiamo invece constatare che anche in momenti così critici, nei quali è in gioco la salute delle persone, c’è chi preferisce alimentare la confusione e fare propaganda elettorale, lasciando prevalere i personalismi, la faziosità e gli interessi di piccolo cabotaggio.

Ancora più incredibile ed insopportabile è che a sollevare i problemi e puntare l’indice contro le strutture sanitarie del territorio siano coloro i quali non hanno mai speso una parola in difesa dei diritti dei cittadini, quando gli o, spedali ed i presidi sanitari della provincia di Avellino venivano smantellati e la scure dei tagli si abbatteva sulle zone interne della nostra regione.

Sono, dunque, assolutamente fuori luogo e non prive di ipocrisia le dichiarazioni pubbliche di personaggi politici come Fulvio Martusciello o Francesco Pionati, dai quali non abbiamo mai avuto il piacere di ascoltare, in tutti questi anni, un contributo in termini di proposta, per l’Irpinia. Ma a rendere ancora meno credibili le loro uscite è il fatto che la maggioranza politica e l’ex governatore della Campania a cui fanno riferimento è tra i principali colpevoli dello smantellamento dei servizi sanitari in questa regione e del depauperamento delle risorse e delle strutture sanitarie della Provincia di Avellino, frutto di un lungo e faticoso percorso, improvvisamente vanificato con grande superficialità e insensibilità da chi ha rivestito importanti cariche nel passato.

E’ per queste ragioni, che auspichiamo da parte di tutti maggiore serietà, nel rispetto dei ruoli e delle differenti posizioni politiche, per affrontare e gestire al meglio, nonostante i tanti ostacoli ed imprevisti, che pure non sono mancati, la drammatica emergenza che abbiamo di fronte. Ogni polemica oggi risulta inutile e strumentale”.

 

adsense – Responsive – Post Articolo