Evento Tralci Hirpini ed Executive Chef Roberto Accarino

adsense – Responsive Pre Articolo

Tralci Hirpini è una realtà che, già nel nome, svela la voglia di celebrare il territorio e i suoi prodotti autoctoni. Da giovane azienda irpina che ha compiuto da poco il suo primo anno di attività, la cantina, che fa parte del gruppo M.A.C, si distingue per il desiderio di sperimentare e innovarsi continuamente, ponendosi l’obiettivo di unire la passione per il mondo vitivinicolo all’amore per l’Irpinia. Cura e ricercatezza garantiscono vini dal sapore sofisticato e intenso, che raccontano i profumi della nostra terra e li valorizzano.

Lavorando per tutelare il patrimonio enologico e le eccellenze locali, Tralci Hirpini incontra così il mondo del tennis e della gastronomia, in una fortunata partnership che si consolida grazie alla figura di Carmine Renzulli, restaurant manager: venerdì 3 settembre, presso il Social Tennis Club di Cava de’ Tirreni, le bottiglie della cantina accompagneranno una food experience a cura dello chef Roberto Accarino.

Musica dal vivo e una serata all’insegna del gusto, in un circolo che ha ospitato tra le più importanti manifestazioni tennistiche a livello nazionale e internazionale. Divenuto negli anni un punto di ritrovo per tutti gli appassionati di tennis, carte, biliardo e anche eventi mondani, il Social Tennis Club ha conosciuto le migliori racchette d’Italia e del mondo (Gianni Cucelli, Vanni Canepele, Mario Belardelli). Una location esclusiva, ideale per accogliere la cucina di Accarino, oggi executive chef dell’elegante e raffinatissimo Mon Bistrot: piatti ricercati e attenti ma di territorio, con sapori di casa.

Un evento da non perdere, che ha visto la professionalità di Renzulli incastrare tutti i pezzi di questo magnifico puzzle: con un’attenzione all’ospite che meraviglia e lusinga, Carmine Renzulli ha acquisito grande esperienza lavorando sia all’estero che in Italia, al Petrus con Gordon Ramsay e in seguito allo Spazio Roma di Niko Romito, dove conosce Roberto Accarino, allora studente presso la scuola dello Chef.

Ad aggiungere unicità alla serata, chitarra e violino del duo

Ad aggiungere unicità alla serata, chitarra e violino del duo Il Titano saranno il delicato sottofondo di ogni sorso e ogni assaggio.

Per partecipare è necessaria la prenotazione del tavolo, nel rispetto del protocollo anticovid. Trattandosi di consumazione al tavolo all’aperto non è richiesto il green pass.

adsense – Responsive – Post Articolo