ExpoDanza, il concorso per ragazzi svoltosi a Varazze

adsense – Responsive Pre Articolo

ExpoDanza, il concorso per ragazzi svoltosi a VarazzeNeanche il tempo di salutare i partecipanti tutti, dagli allievi agli artisti ospiti, che lo staff di ExpoDanza, capitanato dall’art director Ciro Venosa, già sta studiando l’edizione 2019. L’evento appena conclusosi, è stato un buon banco di prova per i diversi rappresentanti della danza, infatti nella tre giorni di festival in quel di Varazze, quartier generale dell’intera kermesse, molteplici le occasioni, soprattutto per quanto riguarda le competizioni. Ogni appuntamento quotidiano ha riservato un concorso, che per i ragazzi sono la guida esatta verso l’alta formazione, oltre che conquistare importanti premi, come ad esempio borse di studio per accedere alle realtà più prestigiose. Ad ExpoDanza poi la novità del contest coreografico di cui Ciro Venosa ne è enormemente fiero e deciso a farlo progredire. Il direttore artistico ha saputo soddisfare un po’ tutte le esigenze, ottenendo grandi riconoscimenti da coloro i quali hanno contribuito a rendere brillante l’evento. «Ciro è un giovane professionista con tanta voglia di fare, con una grinta ed entusiasmo incredibili. Ha un’energia esclusiva, è molto ambizioso», così Lorella Formica, una delle principali protagoniste della kermesse sin dalla prima edizione. La docente di danza classica racconta per di più di aver stabilito con lui un rapporto di affetto ed amicizia. Con Venosa si sono conosciuti in ambito lavorativo fino a riscoprirsi buoni amici, tant’è vero che attualmente la maestra è responsabile del classico nella Gds di Genova e proprio a proposito di danza classica ad ExpoDanza ha riscontrato nei baby una preparazione di altissimo livello, tipicamente accademica: «Mi colpito molto di più il reparto dei piccoli per il classico perché è difficile farli arrivare a raggiungere un ottimo livello di tecnica ma anche di espressività – continua Lorella Formica – La manifestazione comunque è organizzata benissimo, con tanta cura ed attenzione alla trasparenza, nel senso di far sì che non ci siano cose poco chiare nei confronti di una valutazione dei ragazzi. Noi stiamo cercando di dare dei premi a dei talenti sia come allievi che come maestri». Nel rinnovarvi l’appuntamento all’edizione targata 2019, l’organizzazione di ExpoDanza s’è distinta per l’ottimo livello artistico portato in Liguria, lo ha dichiarato la stessa Lorella Formica, sostenendo quanto Venosa punti alla danza di qualità e a circondarsi di professionisti di un certo spessore.

adsense – Responsive – Post Articolo