Flumeri, esplode la polemica durante il consiglio comunale, per la elezione della Commissione locale per il paesaggio

adsense – Responsive Pre Articolo

Quella di ieri  sera 27 dicembre 2018, a Flumeri avrebbe dovuto essere la seduta consiliare di fine d’anno , con gli usuali Auguri di fine 2018 e inizio anno 2019, ciò non è avvenuto e il dibattito si è dimostrato di tut’altro tenore.

La seduta del  Consiglio Comunale, aveva numerosi argomenti all’ordine del giorno, ma solo due erano i più interessanti , e cioè;  “ Ratifica deliberazioni di Giunta Municipale n. 219 del 25 ottobre 2018 , ad oggetto Variazione bilancio di previsione per il triennio 2018/2020, e , Nomina Commissione Locale per il Paesaggio “.

Già a inizio del Consiglio, il Capogruppo della Minoranza Giuseppe Caggiano, nel presentare alcune interpellanze e proposte, aveva dato inizio ad ampie discussioni, con il Sindaco Angelo A. Lanza, sia per quanto riguarda il divieto da parte delle autorità competenti  per motivi di sicurezza  di tenere le manifestazioni Natalizie alla Dogana Aragonese, sia per quanto riguarda   le pessime condizioni, che si trascinano da tempo della strada provinciale di collegamento , Tre Torri centro abitato di Flumeri.

Nel rispondere Angelo Lanza, ha ammesso che ci sono state delle anomalie in materia di sicurezza, e che “ Enti Sovracomunali “ hanno vietato di tenere le manifestazioni alla Dogana Aragonese, e che avrebbe indagato per accertarne le responsabilità. Inoltre, gli stessi eventi programmati, si terranno  nel periodo Pasquale 2019, senza perdita dei fondi regionali stanziati.

Per quanto riguarda la strada Tre Torri / Flumeri, essa è già stata appaltata, ma i lavori  dovrebbero iniziare a marzo 2019, e che la Provincia, essendo,  l’importo stanziato di appena 100.000 euro , non sufficiente per completare tutti i lavori che la strada richiede, ha chiesto alla Regione Campania , la possibilità di poter  redigere una perizia di variante, per maggiori lavori e importi, di cui si attende risposta.

Ma, la polemica è esplosa durante la discussione sulla nomina della Commissione Locale per il Paesaggio, per la quale Giuseppe Caggiano stigmatizzava, sul fatto che il bando pubblico emesso ad agosto 2018 on line, dall’Amministrazione Comunale, non era stato pubblicizzato abbastanza essendo quel periodo in piena estate. Inoltre, metteva in evidenza che nella decaduta Commissione per il Paesaggio, di cui anch’egli faceva parte, essa era stata nominata con chiamata diretta, secondo le diverse professionalità richieste e nel contempo chiedeva al Consiglio , di procrastinare l’elezione della nuova Commissione.

Il Sindaco Angelo Lanza, nel ribadire la correttezza dell’operato dell’Amministrazione per il bando emesso,e che la stessa non poteva non tener conto delle undici domande ricevute ,  ha chiesto la sospenzione della seduta consiliare, per un consulto con i consiglieri della maggioranza.

Alla ripresa dei lavori consiliari , tra polemiche e battute estemporanee, fra i Consiglieri di maggioranza Antonio Masucci e opposizione , Giuseppe Caggiano e Antonio Salza  si è proceduto per votazione segreta, alla nomina dei cinque componenti, che la nuova Commissione locale per il Paesaggio richiede.

Il Consiglio Comunale, si è concluso nella tarda serata, ma il fatto eclatante e che non c’era pubblico ad assistere al confronto tra maggioranza e opposizione. Abbiamo notato solo cinque presenze in sala, di cui una coppia residente a Roma. Questa è la dimostranza, che “ la res publica “ a Flumeri , non interessa alla stragrande maggioranza, dei cittadini flumeresi.

Carmine Martino

adsense – Responsive – Post Articolo