Forino (AV). Buone notizie sul fronte opere pubbliche per strade e scuole.

adsense – Responsive Pre Articolo

Sembra che il 2019 possa portare anche per il Comune di Forino, buone notizie per le opere pubbliche nella fattispecie per strade e scuole. Partiamo dalle strade, uno dei talloni di Achille della Terra dei Sette Colli. Sappiamo che l’ente Provincia del Presidente Biancardi, abbia sbloccato risorse per 15 Milioni di euro, da destinare alla rete viaria della nostra Provincia. Finalmente Forino, anche grazie all’ interessamento dell’attuale Amministrazione, non resterà a mani vuote. Previsto il rifacimento della SS. 88 nel tratto della frazione Celzi, della SS. 26 nel tratto completo della frazione Petruro e della SS. 403 nel tratto che attraverso il Corso Roma fino al di sopra il Poggio dei Signori. Passiamo alle scuole. Entro l’ anno , dovrebbero partire i lavori di Messa in Sicurezza della Scuola Secondaria ” Botto Picella” per un valore di 900.000 euro. Infine, e’ notizia di queste ore che il Governo giallo-verde abbia attivato il comma 107 della Legge di Bilancio 2019 che prevede l’assegnazione immediata delle risorse ai Comuni con popolazione fino a 20mila abitanti. In Irpinia potranno accedere al contributo 116 comuni su 118, per un totale in Campania di 480 su 550.
Come funzionerà. I contributi sono assegnati per investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale. Non c’è stata nessuna selezione di progetti. I fondi sono stati assegnati – come previsto dalla legge – semplicemente in base alle dimensione dei Comuni: 40mila euro a ciascun Comune con meno di 2.000 abitanti; 50mila euro a ciascun Comune con popolazione tra 2.000 e 5.000 abitanti; 70mila euro a ciascun Comune con popolazione tra 5.001 e 10.000 abitanti; 100mila euro a ciascun Comune con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti.
Il decreto, come da disposizioni della Legge di Bilancio, obbliga i comuni beneficiari del contributo a iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio prossimo. In caso contrario o in caso di parziale utilizzo del contributo stesso, l’assegnazione sarà revocata in tutto o in parte. Gli appalti potranno essere assegnati con procedura negoziata, senza bando, previo invito di tre imprese. L’erogazione dei contributi sarà pari al 50% delle risorse dopo l’avvio dei cantieri, mentre il restante 50% sarà erogato dopo la trasmissione del certificato di collaudo. Dunque anche Forino , usufruira’ di questi 70.000 euro che a modesto parere, potrebbero ben servire per la Palestra Elodia Botto Picella, luogo ormai di ritrovo per tanti appuntamenti , culturali e scolastici. Dalla messa a norma delle uscite di sicurezza, agli indecorosi spogliatoi , alla sistemazione dell’ impianto di riscaldamento ambiente. Credo davvero che se usati con parsimonia, questi fondi, possano bastare ed avanzare per questo nobile scopo. Staremo a vedere. Daniele Biondi

adsense – Responsive – Post Articolo