Forino (Av): Intervista aperta al Segretario del. PSI Carpentieri “Stiamo ponendo le basi per un serio impegno politico per Forino”

adsense – Responsive Pre Articolo

In questi giorni si sono svolti alcuni Incontri tra diverse forze politiche, che hanno visto coinvolti quasi tutti i partiti presenti sul territorio, per fare un bilancio sull’ attività politica ed amministrativa locale.
A tal proposito abbiamo sentito Sabino Carpentieri, Segretario del PSI di Forino, nonché Dirigente Provinciale del Partito Socialista Italiano.

Quali sono stati gli argomenti trattati?
Innanzitutto abbiamo fatto un bilancio sull’attività amministrativa. Dobbiamo riconoscere all’Amministrazione Olivieri un buon impegno sul piano sanitario nell’affrontare la pandemia. Da circa un anno e mezzo l’attività amministrativa ha dovuto fare i conti con l’emergenza coronavirus che è stata gestita egregiamente. Per quanto concerne gli interventi sul territorio dobbiamo riscontrare però una serie di interventi urgenti che non sono ancora stati affrontati con il giusto vigore… vedi la questione del Dissesto Idrogeologico, Serbatoio Idrico, Campo Sportivo, Edifici Scolastici, soprattutto nella frazione Petruro, ed in ultimo il Cimitero Comunale che riversa in uno stato biasimevole. Il nostro auspicio è quello che l’amministrazione, con un nuovo slancio, anche di orgoglio, riesca ad impegnarsi in questi restanti due anni per raggiungere un risultato positivo e risolvere questi annosi problemi. Ovviamente queste forze politiche hanno più volte dimostrato di collaborare anche assumendo una posizione di attesa e non di scontro. L’atteggiamento, dobbiamo dire, è stato un poco superficiale anche perché secondo noi non c’è stato un buon apporto da parte di un’opposizione quasi assente.

Chi sono le forze politiche che prenderanno parte a questo progetto ?
Attualmente il PSI, quasi tutti partiti del centro sinistra e Forza Italia, specificando che siamo in attesa dell’adesione di altre forze politiche che si rispecchiano e condividono il progetto di rinnovamento per il nostro paese, che non escluda nessuno. Senza la politica ognuno pensa di agire per conto proprio facendo prevalere la logica dell’ “IO” su quella della collettività. Non permetteremo che persone completamente assenti sul territorio possano avere la presunzione di gestire un giorno la cosa pubblica.

Avete ragionato sulla figura di un probabile prossimo capolista?
Indubbiamente si, abbiamo ragionato, ponendo anche dei requisiti fondamentali sulla sua figura e sulla sua storia politica. Uscirà sicuramente da un ragionamento politico di gruppo che le varie componenti Politiche del progetto completeranno insieme, al fine che la nuova figura del futuro Primo Cittadino sia coesa con la realtà locale, e rappresentativa della volontà di rinnovamento. Non saranno assolutamente considerate auto investiture solitarie dell’ultimo minuto.

Segretario, ma Lei è intenzionato a scendere in campo?
Non so ancora in che ruolo, ma sicuramente questa volta scenderò in campo, con il mio gruppo per dare un serio contributo per il bene del paese.

Daniele Biondi

adsense – Responsive – Post Articolo