Forino Calcio: Ecco il ritorno dell’ ex D.S. Sabino Carpentieri con problematica stadio ancora irrisolta

adsense – Responsive Pre Articolo

Movimenti societari in casa Forino Calcio 1919. E’ dell’ ultima ora, la notizia del ritorno in Societa’ di Sabino Carpentieri da anni Direttore Sportivo delle Società Sportive del calcio locale. Il dirigente in effetti, non si era mai allontanato dalle situazioni calcistiche locali, difatti possiamo dire essere uno degli artefici della ricostruzione della nuova squadra locale Forino Calcio 1919, militante nel campionato di Terza Categoria Provinciale, figlia della continuazione della centenaria storia del calcio giocato, che proprio questo anno compie Cento Anni dalla sua iniziazione. Sabino Carpentieri in effetti, lo si ricorda essere stato protagonista a vario titolo dell’ ultimo trentennale calcistico forinese, prima come calciatore, poi come Dirigente Sportivo nelle varie Società calcistiche succedutesi, ed in principal modo, con il patron De Angelis. Dopo la breve parentesi al Marzano di Nola in Prima Categoria, ora ritorna con l’ entusiasmo che negli anni lo ha sempre contraddistinto nel suo ruolo, ma anche con un velo di malinconia sul suo volto, per varie situazioni in essere. “Caro Daniele, sono ritornato a Forino; in verità non ho mai lasciato il Calcio Forino, anche in estate mi sono prodigato a ricostruire una nuova Società calcistica, dopo che il Presidente De Angelis aveva deciso di non continuare. Possiamo dire che ci sono riuscito nel difficoltoso intento. Adesso è giunta l’ ora di organizzarsi al meglio per questo centenario, ma soprattutto per la prossima stagione agonistica. Con questi splendidi calciatori stiamo davvero vivendo vicissitudini che non se ne ricordano dagli anni del terremoto. Si perchè avendo un Campo sportivo comunale non fruibile, e peregrinare altrui , guarda non è semplice sia a livello economico, sia a livello organizzativo. A tal proposito mi rivolgo al Sindaco di Forino Dott. Olivieri, affinchè con la prossima stagione primaverile, si possano finalmente terminare i lavori di rizollatura dell’Acierno dando la soddisfazione ai nostri intrepidi calciatori, di terminare la stagione agonistica nella loro terra. Un altro invito lo rivolgo a tutta l’ imprenditoria locale compreso il nostro ex Presidente; quello di starci vicino e di riscommettere sul Calcio Forino. Non è dovuto a Sabino Carpentieri , ma a tutti i nostri giovani, e guardate ce ne sono tanti che vorrebbero intraprendere il percorso, a me è stato detto più volte. Dunque rimettiamoci in moto tutti insieme. Per questa terra il calcio è una cosa irrinunciabile, un fattore imprescindibile che travalica il confine dello sport, ma che si accomuna alla mancanza di alternative giovanili sociali della nostra Amata Forino”. Daniele Biondi

adsense – Responsive – Post Articolo