Fotografi dell’associazione agro-nolano sulle sponde del Rio Santa Marina, uno dei tre affluenti del fiume Sarno.

adsense – Responsive Pre Articolo

Stamattina per i fotografi doveva essere una giornata ricca d’impegni. I bambini, che ricevevano la prima comunione, i loro modelli, i ristoranti, per la foto dei parenti e della torta, la loro meta. Il Covid 19 ha cancellato tutte le date e resettato tutti gli impegni. I fotografi dell’associazione dell’agro Nolano si sono ritrovati in un raduno fotografico alla foce del fiume Sarno presso la Masseria Pigliuocco. Una delle quattro masserie che formavano la contrada Lavorate, situata tra i comuni di Sarno e Nocera, così chiamata dall’antico nome “terre lavorate”, un paradiso per gli occhi e la mente.  I suoi terreni, bagnati dal Rio Santa Marina, uno dei tre affluenti del fiume Sarno, sono sinonimo di fertilità e rigoglio.

Fotografi dellassociazione agro nolano sulle sponde del Rio Santa Marina, uno dei tre affluenti del fiume Sarno.

Qui, in questo luogo incontaminato, vi è l’azienda agricola Montoro Erbe, con a capo “Zì Peppe, che da anni, con passione e sacrificio, coltiva le specialità locali come il Pomodoro San Marzano D.O.P., il Cipollotto Nocerino D.O.P., erbe aromatiche, fiori eduli e tanti altri prodotti agricoli.

La passeggiata lungo il fiume è un vortice di sapori, profumi ed emozioni, che i fotografi Gabriele Pierro, Ruggiero Battipaglia, Paolo Vecchione, Marco Casciello, Walter e Fulvio De Lucia, Serafino e Salvatore Perrotta, Carmine Tulino, Luigi Nappi, Salvatore Ruggiero, Teresa Peluso ed Annamaria Mollo, hanno voluto imprimere, sulle pellicole colore e B/N, usando fotocamere analogiche. Un ricordo vintage, pieno di emozioni, nel riutilizzare il banco ottico, le Hasselblad con tutte le ottiche più svariate passando dall’ Imagon ad obiettivi Carl Zeiss 50mm, 80mm fino al 250mm..

Un’esperienza positiva anche per i giovani fotografi che hanno potuto scrutare ed utilizzare fotocamere del passato. Non è mancato all’evento una colazione naturale e salutare, pane di grano con il lievito madre, pomodoro san Marzano olio e sale, lupini ed olive, il tutto innaffiato da vino rosso, tutti prodotti rigorosamente Campani. Un’esperienza sicuramente da ripetere aggregando sempre più fotografi che possano trascorrere una mezza giornata all’insegna dei ricordi, del divertimento e del buon cibo, per un confronto cordiale ed utile alla crescita professionale.

Fotografi dellassociazione agro nolano sulle sponde del Rio Santa Marina, uno dei tre affluenti del fiume Sarno.

 

adsense – Responsive – Post Articolo