Fuga dai seggi elettorali. Molti presidenti di seggio rinunciano. Solo a Napoli 250

adsense – Responsive Pre Articolo

Foto LaPresse 09-06-2013 Roma, Italia politica Il sindaco uscente Gianni Alemanno vota con la moglie Isabella Rauti al seggio di via Giancarlo Bitossi, alla Balduina.Photo LaPresse09-06-2013 Rome (Italy)politicsGianni Alemanno with his wife at the polling station

A Napoli hanno rinunciato all’incarico 250 presidenti su 884 e saranno impegnati nei seggi 242 dipendenti di Anm – l’Azienda comunale della mobilità – che non saranno dunque in servizio. La paura e’ quella del Covid che ha indotto i presidenti a rinunciare.

Sul fronte delle misure per prevenire il contagio, il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, rassicura. “È – spiega – un ritorno alla normalità  andare a votare. Si vota e si vota in sicurezza: i protocolli eviteranno gli assembramenti, ci sono percorsi di entrata e uscita, gel disinfettante all’esterno e all’interno, la matita verrà  disinfettata. Questa – prosegue – è la nostra normalità: finché il virus non deciderà, per conto suo, di modificarsi in una forma favorevole per il genere umano o finché non avremo il vaccino, dovremo fare i conti con questa nuova normalità”.

adsense – Responsive – Post Articolo