GESUALDO (AV). Al via la gara d’appalto per la riqualificazione dell’edificio scolastico di via Cappuccini

adsense – Responsive Pre Articolo

[responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta l’articolo”]

Una scuola sicura, ad alto efficientamento energetico, ospitale e funzionale. È il progetto di riqualificazione dell’edificio scolastico di via Cappuccini, ex-scuola elementare e dell’Infanzia. Dopo aver concluso il complesso iter burocratico relativo alla rielaborazione del vecchio progetto, il Comune di Gesualdo ha avviato la gara d’appalto con procedura di urgenza al fine di poter dare inizio ai lavori nel più breve tempo possibile. Il bando con il disciplinare di gara, pubblicato sull’albo pretorio, prevede l’adeguamento strutturale e sismico dell’edificio. La previsione di spesa è di quasi 1milione e mezzo (€.1. 498. 778, 37 ). Entro il 31 marzo si procederà all’assegnazione provvisoria.

«Il progetto di riqualificazione dell’ex scuola materna ed elementare di via Cappuccini rappresenta la soluzione più sicura ed efficiente per risolvere la problematica relativa all’assenza di strutture capaci di ospitare, in modo sicuro e confortevole, i bambini e i ragazzi di Gesualdo – ha dichiarato il Sindaco di Gesualdo Edgardo Pesiri – Dopo scrupolose e attente valutazioni, di concerto con gli Enti preposti, siamo arrivati alla conclusione che rielaborare il vecchio progetto era il modo migliore per non perdere i fondi già stanziati e per garantire, al contempo, la riqualificazione di un altro edificio meno problematico dal punto di vista strutturale». «La tecnica dello svuotamento, che verrà utilizzata – precisa il Sindaco Pesiri – permetterà di realizzare una struttura sostanzialmente nuova e sicura». «La zona di via Cappuccini tornerà ad ospitare le scuole e a ripopolarsi di bambini e ragazzi, dando nuova vita alla qualità abitativa e nuovo respiro alle attività commerciali» ha concluso, con soddisfazione, il primo cittadino.

Lo stato di alta vulnerabilità sismica dell’edificio che ospitava la scuola superiore di primo grado “Cillo Palermo” in località Paolino ha indotto a non ritenere conveniente la ristrutturazione. «Dopo diversi incontri presso il Miur e la Regione Campania siamo riusciti a condividere la fattibilità di un nuovo progetto, più valido e conveniente – ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Petruzzo -. Pertanto, i fondi previsti per la ristrutturazione dell’ex scuola media sono stato trasferiti per l’adeguamento sismico e strutturale dell’edificio delle materne e delle elementari. La soluzione, condivisa da tutti, consentirà di non perdere le risorse già stanziate e di salvaguardare un’area che per tanti anni ha visto crescere e formarsi generazioni di alunni». «È la scelta più ponderata e responsabile che si poteva fare, nell’interesse della comunità» ha concluso l’assessore Petruzzo.

adsense – Responsive – Post Articolo