Gratta e vinci «manomessi», ecco cosa facevano due coniugi tabaccai campani.

adsense – Responsive Pre Articolo

Con particolare attenzione e procedure particolari riuscivano a vedere  se i tagliandi  dei «gratta e vinci», fossero vincenti. In questo modo riuscivano ad individuare quelli con le combinazioni vincenti, il cosiddetto box number, che passavano subito all’incasso, rimettendo in vendita gli altri. Dei piccoli graffi talmente impercettibili che i clienti che acquistavano quelli non vincenti non si accorgevano di nulla. In questo modo una coppia di coniugi, che gestisce un tabacchi in via Posidonia,  a Salerno, non solo si arricchiva delle vincite ma guadagnava anche sulle vendite dei tagliandi. Vincite che, una volta messe tutte insieme all’incasso, hanno insospettito i responsabili dei Monopoli di Stato i quali si sono rivolti ai carabinieri per effettuare un accesso all’interno della rivendita ed eseguire i normali controlli. Da qui la scoperta della Truffa.

adsense – Responsive – Post Articolo