GUARDIA dei LOMBARDI. Nota di Salvatore Pignataro in ricordo del concittadino Giandonato Giordano

adsense – Responsive Pre Articolo

Guardia Lombardi ha perso un intellettuale, un padre di famiglia esemplare, un politico colto, onesto, ricco di impegno e passione per la sua terra” Il dottore Salvatore Pignataro Segretario regionale dell’Associazione Italiana Criminologi per l’investigazione e la Sicurezza della Campania, così intende ricordare il suo concittadino. “ Soprattuto nel periodo del suo mandato decennale di sindaco dal 2001 al 2011, abbiamo condiviso tante iniziative. – spiega commosso Salvatore Pignataro – La sua scomparsa è una perdita enorme per la comunità. Ricordo il suo impegno da sindaco e da cittadino su temi importanti che hanno afflitto la comunità guardiese. Giandonato Giordano era una persona equilibrata e intelligente che ha sempre cercato di sostenere con ostinazione tutte le dinamiche che potessero essere utili al territorio ed ai cittadini. Soprattutto nei suoi ruoli istituzionali: sindaco, consigliere comunale e recentemente in veste di consigliere provinciale si è sempre battuto a favore del suo territorio. Giandonato era un uomo ancorato ai valori della famiglia, alla politica intesa come bene comune. Più volte ho letto i suoi articoli di fondo e le sue pubblicazioni. Era pungente e critico con chi svolgeva la politica in maniera arrogante e mediocre. Negli anni ho avuto modo di interfacciarmi sui problemi legati alla nostra comunità e all’Irpinia, trovando in lui un interlocutore lucido e valido, frutto della sua acuta intelligenza. Malgrado qualche divergenza negli ultimi tempi, su questioni politico-istituzionali, non si è mai spezzato il filo del rispetto e della stima personale. Giandonato era un galantuomo ed un amico. Riposa in pace.”

adsense – Responsive – Post Articolo