Guerra ai borseggiatori d’autobus. Rapinano coppia di giapponesi ma vengono arrestati

adsense – Responsive Pre Articolo

Guerra ai borseggiatori dautobus. Rapinano coppia di giapponesi ma vengono arrestatiNel corso dei servizi organizzati per contrastare il fenomeno dei borseggi a bordo di mezzi pubblici, i carabinieri della stazione San Giuseppe, a Napoli che stavano seguendo l’itinerario e i movimenti a bordo dell’autobus R2 dell’Anm, giunti in piazza Municipio hanno notato che dopo un certo trambusto a bordo del mezzo tre persone erano scese velocemente e guardandosi continuamente intorno. Li hanno avvicinati e dopo averli perquisiti hanno trovato il bottino di una rapina: un borsello contenente 125 euro e un badge magnetico per l’apertura della stanza di un lussuoso Hotel di piazza Garibaldi e altri 150 euro. Insospettiti sul perché un napoletano avesse prenotato una stanza d’albergo in città hanno incalzato i tre uomini, che nel frattempo, hanno pensato bene di gettare per terra 3 carte di credito con caratteri orientali, notate subito dai militari. Rapina bus R2 coppia giapponesi: due arresti Gli uomini di 58, 68 e 40 anni sono stati portati in caserma per accertamenti. Nel corso di successive indagini è emerso che la chiave magnetica trovata nel borsello era della stanza di un cittadino giapponese in vacanza a Napoli con la moglie. La coppia è stata interpellata e i cittadini giapponesi hanno denunciato che erano stati derubati circa 280 euro, le 3 carte di credito e la chiave della stanza. La donna ha riconosciuto uno degli autori dello scippo e spiegato che si era avvicinato al marito in compagnia dei complici e l’aveva spintonato simulando che fosse a causa del mezzo in movimento, ma in realtà con lo scopo di derubarlo.

 

Guerra ai borseggiatori dautobus. Rapinano coppia di giapponesi ma vengono arrestati

adsense – Responsive – Post Articolo