I bambini e le restrizioni dovute al covid 19. Parola all’esperta

adsense – Responsive Pre Articolo

Siamo ormai da più di tre settimane sottoposti alle misure restrittive a causa dell’emergenza sanitaria da covid 19. La permanenza in casa inevitabilmente sta avendo delle ripercussioni  emotive sia sugli  gli adulti che sui bambini. Per questi ultimi la situazione sta diventando ancora più complicata in quanto si trovano a dover costruire ” ex novo” abitudini di vita quotidiana. Se all’inizio abbiamo pensato che spiegare agli stessi  tutto con chiarezza e sicurezza  potesse tranquillizzarli, dopo tanti giorni la situazione puo’ essere davvero pesante. I bambini, in particolare possono sviluppare a seguito del cambio repentino delle abitudini di vita, disturbi alimentari, disturbi del ciclo veglia/sonno e disturbi comportamentali come manifestazioni di rabbia e aggressività . Compito dei genitori o degli adulti di riferimento è quello di programmare giornate divise in diversi momenti, prefissando così  degli obiettivi . Partendo dallo svolgimento dei  compiti scolastici, passando per le ore di gioco e svago, ore di lettura, ore di attività creative, momenti di  ballo, musica e  introdurre delle ore di comunicazione, in cui tutti i membri della famiglia, riuniti, potrebbero a turno esprimere le proprie sensazioni ed  emozioni, dei  semplici racconti del proprio vissuto in modo da avere un sano confronto e perché no rendere il tutto più rilassante attraverso la narrazione.
Dr. ssa Mariarosaria Alfieri (psicologa, criminologa)

adsense – Responsive – Post Articolo