“Il Caso Antigone”, domani D’Amelio e Cantillo presentano il libro di Anzalone e Sica

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Caso Antigone” è il libro di Luigi Anzalone e della scrittrice Emanuela Sica che domani, giovedì 28 novembre, alle ore 11,30 sarà presentato a Napoli, in Consiglio regionale, presso la sala Nassiriya.

Interverranno, oltre agli autori, il prof. Giuseppe Cantillo e la Presidente del Consiglio, Rosetta D’Amelio.

“Ho voluto presentare in Consiglio questo saggio di Anzalone e Sica non solo per la profonda stima e affetto che ho per gli autori – spiega la Presidente D’Amelio – ma anche per il messaggio attualissimo della tragedia di Antigone nella quale le ragioni di Stato o le ragioni economiche prevalgono sul diritto dell’individuo, mortificando spesso il piano delle libertà”.

“In Antigone – ricorda D’Amelio –  si contrappone etica ed essere, la ragione del cuore contro ragione di stato, la ribellione libertaria contro il potere tirannico, la pietas contro politica. Il sistema di Antigone è quello delle leggi “non scritte”, che esprimono i principi etici da lei sentiti come imprescindibili, legati ai valori della famiglia. E in un periodo come quello attuale – sottolinea D’Amelio –  in cui i fatti di cronaca raccontano che troppo spesso prevale l’odio, la violenza e l’assenza di umanità, è forte ed evocativo l’insegnamento di questa tragedia in base al quale ognuna delle parti ha il dovere di riconoscere le buone ragioni dell’altra, rinunciando a pensare di potere estinguere il dualismo, annientando l’altro. Tornare ad ascoltare le ragioni di tutti, invece, è fare un passo collettivo in avanti per costruire una comunità che ha a cuore il bene comune”.

adsense – Responsive – Post Articolo