Il dramma di Pasquale: morto a 14 anni schiacciato dal papà

adsense – Responsive Pre Articolo

Pasquale Persia è morto a 14 anni schiacciato dal peso del papà Gabriele caduto dal tetto dell’azienda di famiglia. È accaduto in via Traversa del Grillo a Capena, alle porte di Roma. L’uomo, che è rimasto illeso, stava riparando la tettoia della loro ditta danneggiata dal maltempo, ha perso l’equilibrio probabilmente a causa di una raffica di vento ed è caduto da un’altezza di sei metri finendo addosso al figlio che era sotto la scala. Inutili i soccorsi per il 14enne che, secondo una possibile ricostruzione, stava tenendo la scala e avrebbe tentato di salvare il papà mettendosi sotto di lui. Pasquale aveva una sorellina di 10 anni«Era un ragazzo speciale, ancora non riusciamo a credere che sia morto così», dice la zia Cristina a Repubblica che ipotizza anche un’altra dinamica. Secondo la donna il ragazzino sarebbe salito sulla scala per aiutare il papà. Insieme condividevano molti momenti. Erano legatissimi e spesso Pasquale lo aiutava nei lavori. L’uomo non si dà pace per la tragedia e la famiglia ora non sa come dirlo alla sorellina, con la quale aveva un rapporto molto stretto. Avrebbe compiuto 15 anni a maggio, frequentava il primo liceo a Capena e per il suo compleanno sognava la ricevere sua prima moto. I Carabinieri di Monterotondo stanno indagando sull’incidente. Si attende anche l’esito dell’autopsia sul corpo del ragazzo.

adsense – Responsive – Post Articolo