IL FALLIMENTO DEI GOVERNI PER IL COVID: il Re di Svezia denuncia.

adsense – Responsive Pre Articolo

Il malcontento per la gestione del Covid è tangibile, in ogni Stato, c’è chi si è mosso meno peggio di altri,  sembra sempre e comunque di non aver fatto abbastanza per tenere a freno questa maledetta pandemia.

Complici i disagi, l’impossibilità di muoversi e di vedere gente, il popolo si ribella un po’ ovunque al peso delle restrizioni che risultano sempre incoerenti ed inutili.
Una denuncia importante e significativa parte dal Re di Svezia, Carlo XVI , che ha accusato a voce grossa il governo per non aver saputo gestire la pandemia.
La Svezia è stato l’unico paese a non attuare il lockdown, ad esserne palesemente contrario e probabilmente per questo motivo il paese ha contato molti morti ed altrettanti contagi.
“Il 2020 è stato un anno terribile- ha affermato il monarca- ed il popolo ha sofferto tremendamente.”
Sofferenze che, secondo lui, si sarebbero potute alleviare decidendo diversamente o quantomeno mettendosi al pari degli altri Paesi.

Carla Carro

adsense – Responsive – Post Articolo